venerdì 24 dicembre 2010

TACCHINA RIPIENA DI NATALE

Ed eccoci qua.
Quest’anno il Natale è arrivato di soppiatto…onestamente non sono mai stata una “natalosa”, non mi sento né più buona né più di buon umore. Mediamente lavoro tutto il giorno alla Vigilia e se va di lusso, non sono di turno a Natale o Santo Stefano…
Comunque, non voglio sembrarvi arida o cinica, perché, vi assicuro, non lo sono affatto.
Anch’io ho le mie tradizioni  ed adoro trascorrerlo con la mia famiglia.
Questa ricetta mi ha sempre ispirato ed è da qualche anno che la propongo ad amici e parenti.
                  
INGREDIENTI:

lunedì 13 dicembre 2010

PIZZA E FOCACCIA AL FORMAGGIO

Sarò una che cerca scorciatoie, ma sono sempre stata poco coraggiosa.
Ammiro tantissimo chi, in cucina, sperimenta e poi ancora sperimenta...io se trovo la combinazione giusta mi fermo.
Sbaglio? Non lo so, guardando queste pizze, forse no, che dite?
Tutto questo preambolo semplicemente per dirvi che l'impasto è lo stesso delle frittelle...se qualcuno ha iniziato a seguirmi (e fatevi vivi se ci siete!!), si sarà accorto del barbatrucco.
Scherzi a parte, questo impasto lievitato è meraviglioso per tutto, potete usarlo per pizze, focacce, aperitivini, frittelline...
Una volta presa la mano, prepararlo è davvero un attimo e, per la lievitazione? Solo la pazienza. Per il resto potete anche permettervi di prepararle il giorno prima e dimenticarvele in frigo, loro non se ne accorgeranno.
Buona pizza a tutti...alla faccia del glutine!!

domenica 12 dicembre 2010

Nanetto

Da anni le  Farmacie della mia città nel mese di luglio ed agosto aprono alle 16:00 per chiudere alle 20:00.
Meraviglioso per le 16:00, ma da testate nei muri per le 20:00.
Alle 16:00 entrano in massa passandosi sopra (e passando sopra anche a me che apro) quelle dieci persone che, boccheggiando, raggiungono il banco per una scatola di supposte di glicerina (di vitale importanza) o di sali minerali ( perché se non hai ancora capito che apriamo mezzora più tardi e sei lì seduto da un po’, magari ti disidrati)…un anno una signora tutta sudata e stizzita mentre mi picchiavo con i portoni per aprire, mi disse :” E’ dalle 14:30 che sono seduta che aspetto che apriate!”…ma se apriamo alle 16:00 puoi essere lì anche dalle 13:00 che se non siamo di turno ti attacchi…
Comunque.

domenica 5 dicembre 2010

Panperfocaccia - Torino

… METTI UN GIORNO A PRANZO…
  
Ho scoperto Torino…
Città meravigliosa, ricca di storia, elegante, ma non altera, con il suo Palazzo Reale, Palazzo Madama, le piazze immense, la sale da thè, la Galleria San Federico…i portici con bellissimi negozi…Lo so che l’erba del vicino è sempre più verde, ma, lasciatemelo dire, è proprio una bella città e voglio tornarci presto per conoscerla più a fondo.
Oggi  siamo tornati su per la seconda volta nel giro di un mese e mezzo e per la seconda volta siamo andati a pranzo nel ristorante pizzeria "Panperfocaccia" in Via Conte Verde, 7/a.
La prima volta ci siamo capitati quasi per caso, armati del prontuario ”Alimentazione fuori casa”, la seconda volta no.

mercoledì 1 dicembre 2010

FRITTELLE SALATE, GNOCCHI FRITTI E ZUPPA DI FAGIOLI

Con questa ricetta vi apro la porta della cucina della mia famiglia: per noi è una tradizione.
Io sono letteralmente compulsiva, ne mangio fino a scoppiare; sono una delizia.
Lo stracchino nella zuppa è quel tocco finale che rende il tutto ancora più godurioso. 
Potete “sfruttare” le frittelle anche per un aperitivo, accompagnate a prosciutto crudo o lardo il tutto annaffiato con un buon Prosecco di Valdobbiadene.




sabato 27 novembre 2010

Crocchette di pollo allo yogurt

Adoro il pollo, lo mangerei tutti i giorni.
Questa versione lo rende ancora più sfizioso. Lasciare il petto tagliato a striscioline nello yogurt per qualche ora lo rende incredibilmente morbido e, soprattutto, evita l’uso dell’uovo, più pesante o causa di allergia. Io ne mangerei a tonnellate ed è per questo che quando lo preparo ne faccio sempre un po’ da surgelare nei contenitori di alluminio che posso “tuffare” nel forno in ogni momento. L’importante è passarli dal freezer al forno molto caldo. 


INGREDIENTI

giovedì 25 novembre 2010

"Nanetto"

L’estate per me è un incubo.
Patisco il caldo, lavoro tutto il giorno e, la mia città, si riempe di turisti che stazionano da giugno (fine anno scolastico) a settembre (inizio nuovo anno scolastico) e che, mediamente, vengono in farmacia TUTTI i giorni, un po’ per questo, un po’ per quello…
Un anno, una “desperate housewife mother” di quei tre, quattro figli, mi chiese:” Ma qui da voi ci sono i dentisti?”
Ed io, con un sorriso di plastica “ Ma guardi signora, abbiamo anche l’acqua potabile…”
Il mio grosso errore fu di mandarla da un mio caro amico che la accompagnò cordialmente fuori dal suo studio alla terza visita ed al suo ennesimo “ Ma qui da voi, l’anestesia la fate?”

mercoledì 24 novembre 2010

La celiachia...questa sconosciuta!

Ho scoperto di essere celiaca l’11 agosto del 2000.
Non sono mai stata particolarmente male, solita pancia gonfia, ogni tanto mal di pancia, ma niente di più. L’ultimo anno di Università ero, però, di una stanchezza patologica. Dopo pranzo, non riuscivo a studiare per più di un’ora che crollavo.
La diagnosi? Lo stress. I medici quando non capiscono un … , danno tutta la  colpa allo stress…
Nel mio lavoro ho a che fare tutti i giorni con persone che vengono alla ricerca di un parere, o che hanno semplicemente bisogno di essere ascoltati,  perché stanno male ed i loro medici non li stanno a sentire,  perché non hanno tempo, oppure, perché li vedono troppo spesso nei loro ambulatori.
“ E’ lo stress signora, è stressata, deve star tranquilla e vedrà che quel dolore le passa!”

domenica 21 novembre 2010

Cuore morbido di cioccolato


Questa ricetta l’ho presa dalla mitica Nigella Lawson.
La adoro, adoro la facilità con cui fa tutto con quelle tazzine e quei cucchiaini. Fa sembrare tutto così semplice; metti tanta farina così, aggiungi lo zucchero, mescola tutto nel mixer e voilat, tutto meravigliosamente lievitato ed amalgamato…Ma sarà vero? Ho paura di si.
Comunque, da brava inglese, usa quantitativi di burro e grassi vari  veramente tossici.
Ogni volta che la guardo, la deformazione professionale si fa strada in me ed inizio a chiedermi a quanto avrà il colesterolo, la pressione e la glicemia??!!

Invito in cucina

Mia nonna era una grande cuoca, mia mamma è una grande cuoca ed io me la cavo.
Il mio sogno sarebbe aprire un’enoteca con piccola cucina dove un celiaco possa mangiare tutto.
Non avere un menù stringato con pochi piatti, spesso banali e quasi offensivi, non sentirsi “diverso” e non dover sempre porre la stessa domanda “ io cosa posso mangiare”? Allucinante e chi non lo vive non lo può minimamente immaginare…
Purtroppo credo che rimarrà solo un sogno e quindi vi inviterò nella mia cucina, la mia stanza preferita.

venerdì 19 novembre 2010

"Nanetti da Farmacia"

Dovete sapere che io e mia mamma (tinnysenior) abbiamo da sempre storpiato parecchie parole...Gli aneddoti, ad esempio, per noi sono sempre stati " i nanetti", così, ci piaceva di più.
Ci sono moltissimi episodi accaduti che sono quasi esilaranti. Peccato che il tuo cervello si resetti completamente e non sia possibile ricordarli tutti. Molti, da raccontati, purtroppo non rendono giustizia.
Sentiamo ogni genere di storpiatura: dal fermento elastico, all'ernia letale (che sarebbe iattale, ma essendo parecchio bastarda, è letale sicuramente!!), al contenitore per l'apicoltura (e qui vi voglio...).
Comunque...

giovedì 18 novembre 2010

Una nuova avventura

Questa folle idea di entrare nel mondo dei blog, mi è venuta domenica 14 novembre. La definisco folle per due motivi del tutto privi di importanza...
1. Io non sono capace ad usare il computer. Conosco solo il programma che usiamo in farmacia. Quando mio marito, ingegnere elettrotecnico, prova a spiegarmi qualcosa, la mia risposta è :" Guarda, non capisco, scusami, ma io vendo supposte...." !
2. Non credo di avere nemmeno il tempo per dedicarmici.
Lo so che, se state leggendo questa pagina, inizierete a farvi una pessima opinione di me, ma la curiosità era davvero tanta...proviamoci...con molta calma.
Da qualche tempo "frequento" le food blogger (si dice così?). Sono rimasta affascinata, alcune sono di una bravura stratosferica, veramente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...