giovedì 25 novembre 2010

"Nanetto"

L’estate per me è un incubo.
Patisco il caldo, lavoro tutto il giorno e, la mia città, si riempe di turisti che stazionano da giugno (fine anno scolastico) a settembre (inizio nuovo anno scolastico) e che, mediamente, vengono in farmacia TUTTI i giorni, un po’ per questo, un po’ per quello…
Un anno, una “desperate housewife mother” di quei tre, quattro figli, mi chiese:” Ma qui da voi ci sono i dentisti?”
Ed io, con un sorriso di plastica “ Ma guardi signora, abbiamo anche l’acqua potabile…”
Il mio grosso errore fu di mandarla da un mio caro amico che la accompagnò cordialmente fuori dal suo studio alla terza visita ed al suo ennesimo “ Ma qui da voi, l’anestesia la fate?”
Chiedo ancora scusa.
La cosa che ci fa davvero imbestialire sono i continui commenti sull’aria condizionata.
“BRRR, ma si gela qua dentro!! Come fate a tenere delle temperature così siberiane, lo fate apposta per far ammalare la gente??!!”
“Guardi signora, innanzi tutto, non è aria condizionata, ma deumidificatore, ed è sui 25 gradi. Ci stia lei otto ore al giorno sotto ‘sti c… di faretti con il camice??!!”
Ma poi, possibile che la stessa signora quando entra nel Superipermercato, sta 10 ore a controllare tutti i prodotti, i prezzi, le offerte e le scadenze del banco frigo, quando c’è la cassiera che ha la sciarpa col paraorecchi e non lo mena a nessuno??
E vogliamo parlare della misurazione della pressione?
D’ estate fa caldo e da noi è molto umido…okay…quindi?...La pressione si ABBASSA!!
Perciò, anche se non la vieni misurare tutti i giorni, alle 11 della mattina, quando fuori ci sono 33, 34 gradi con il 65, 70% di umidità,  credo che possa andare bene lo stesso, no?
Una nostra cliente  attraversa letteralmente la città, sotto un sole sahariano, entra in farmacia e dopo essersi seduta per la misurazione mi guarda e mi chiede:” Dottoressa, io sudo, sudo sempre, avrò qualcosa che non va??”
Sempre sorriso di plastica “ Ma, signora, sarà perché ci sono 50 gradi, sono le 16 del pomeriggio ed ha fatto 3Km per venire a misurarla  qui perché noi siamo gli unici (ed i più furbi) che non la facciamo pagare??!!”
Misuri la pressione
“ 110 , 75 signora.”
“ Non sarà un po’ bassa?”
“ Guardi signora la somma delle  nostre 3 pressioni   ( riferito a noi dottoresse ) non raggiunge la sua!”
Scherzi a parte, controllare la pressione è importantissimo, ma non deve diventare un’ossessione ed è normale durante l’estate, averla più bassa e sentirsi un po’ più deboli.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...