mercoledì 1 dicembre 2010

FRITTELLE SALATE, GNOCCHI FRITTI E ZUPPA DI FAGIOLI

Con questa ricetta vi apro la porta della cucina della mia famiglia: per noi è una tradizione.
Io sono letteralmente compulsiva, ne mangio fino a scoppiare; sono una delizia.
Lo stracchino nella zuppa è quel tocco finale che rende il tutto ancora più godurioso. 
Potete “sfruttare” le frittelle anche per un aperitivo, accompagnate a prosciutto crudo o lardo il tutto annaffiato con un buon Prosecco di Valdobbiadene.





INGREDIENTI PER LE FRITTELLE

-          600 g di farina BIAGLUT
-          300 ml di acqua
-          30 ml di latte
-          80 ml di vino bianco secco
-          ½ panetto di lievito di birra
-          5 cucchiaini di sale
-          Stracchino a piacere

Mettere circa la metà della farina in una boule, aggiungere il sale, il vino bianco ed il lievito sciolto nell’acqua tiepida con il latte. Aggiungere poco per volta la farina impastando con una mano fino ad ottenere una palla morbida ed abbastanza asciutta eventualmente aggiustando con poca farina alla volta. Coprire con un canovaccio e metterla a lievitare nel forno chiuso (e spento!) per 2 o 3 ore. Generalmente io impasto dopo pranzo e ‘me la dimentico’ fino a sera. Il risultato della lievitazione deve corrispondere al raddoppio del volume. Su di una superficie bene infarinata (è fondamentale per questo tipo di farina), adoperando un mattarello altrettanto infarinato, stendere la pasta lasciandola alta circa 1/2 cm. Con una rotella tagliate delle strisce di pasta per fare le frittelle e dei quadrati per gli gnocchi che andranno riempiti di stracchino. Formate dei fagottini premendo molto bene i bordi per evitare fuoriuscite. Non me ne voglia nessuno: io non friggo con l’olio di oliva, ma utilizzo una miscela di olio di mais ed arachidi in parti uguali. Mi raccomando che l’olio sia ben caldo. Un ultimo consiglio: friggete prima le frittelle e poi gli gnocchi, disgraziatamente se ne rompesse uno …

INGREDIENTI PER LA ZUPPA DI FAGIOLI
-  500 gr. di fagioli borlotti
-  1 cipolla
-  1 carota
-  1 gambo di sedano
-  prezzemolo
-  sale q.b.
-  un mazzetto di bietole
Mettere a bagno i fagioli 24 ore prima dell'utilizzo. Pelare circa metà dei fagioli, aggiungerli a quelli con la buccia e far bollire in acqua bollente. In un pentolino preparare un soffritto con olio, carota, sedano, cipolla e prezzemolo precedentemente tritati. Togliere la schiuma dai fagioli ed aggiungere il soffritto. aggiustare di sale.
Lavare e tagliare le bietole a striscioline e cuocere per almeno 1 ora. Più la zuppa cuoce e più i fagioli si sciolgono e diventano crema. Servire con una generosa spolverata di pepe nero macinato, una noce di stracchino e le frittelle.

3 commenti:

  1. ... Quanto eran buone .... E la zuppa, la morte sua! :)
    Ciao amica, dottora, cuoca!

    RispondiElimina
  2. Anch'io per friggere uso gli olii di semi, di solito di girasole ma anche di mais o di arachidi. Ho l'impressione che il fritto venga più leggero... comunque viene buonissimo!
    Il tuo impasto mi ispira molto... mai usato il vino per questo tipo di ricette, ma visti i risultati (le foto profumano di buono!!!) ci proverò.

    Grazie

    Anna

    RispondiElimina
  3. L'olio di oliva, sebbene strausato per friggere, per me è indigesto. La frittura con mais, arachidi, viene leggerissima e non "impuzza" tutta la casa. Il vino bianco mi dà l'idea che levi un pò quel retrogustino che la Biaglut ha un pò. Grazie a te.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...