domenica 6 febbraio 2011

FOCACCIA CON LE POLPE DI OLIVE

Questa focaccia è di una semplicità disarmante.
Due cose: la pazienza per lasciarla lievitare ( una faticaccia…), l’accortezza di metterla in un tegame abbastanza grande perché quando la ragazza lievita non la tiene più nessuno!

INGREDIENTI
Una busta di farina di mais del Pane di Anna da 500g
½ cubetto di lievito di birra.
250 ml di acqua
Una manciatina di polpa di olive taggiasche (a piacere)
Sale.


Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida (volendo potete fare 50% acqua e latte), versate la farina, due tre cucchiaini di sale fino ed il liquido.
Con le fruste iniziate ad amalgamare lentamente fino ad ottenere un composto della densità dello yogurt. E’ sempre meglio aggiungere il liquido poco per volta in modo di non rischiare di metterne troppo (!!) o di aumentarlo fosse, eventualmente, poco.
Tritate grossolanamente le polpe ed aggiungetele per ultime.
Rimescolate e versate in un tegame capiente unto con un velo di olio di oliva.
 Lasciate a lievitare per qualche ora nel forno spento e chiuso.
L’impasto deve triplicare.
La prima volta che l’ho fatta ho sbagliato le misure e mi è scappata da tutte le parti…non vi dico la gioia di pulire il tutto…!
Preriscaldate il forno a 180 gradi.
La cottura è abbastanza lunga perché l’impasto è morbido.
Dopo un’oretta controllate con lo stecchino, come fosse una bella torta.

11 commenti:

  1. Mamma mia Tinny...davvero bella con quel salamino vicino....

    RispondiElimina
  2. Quasi quasi allungheremmo la mano per prenderne un pezzo! Possiamo?
    Baci da Alda e Mariella

    RispondiElimina
  3. Alla faccia della focaccia! E' davvero invitante; ne sento quasi il profumo. Con i salumi poi...ho già mangiato ma ho l'acquolina.
    Brava

    RispondiElimina
  4. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  5. ummm ne è avanzato un pezzetto per me?

    baci

    RispondiElimina
  6. interessantissima questa focaccia.. la terrò presente per la bimba di una mia amica che è celiaca.. ho curiosato un po’ in giro e ti faccio i complementi per tutto ... mi sono già unita ai tuoi fan.. un bacio Fabiana

    RispondiElimina
  7. Suppongo possa andar bene una qualsiasi farina di mais, giusto? una fioretto? una bramata? forse la bramata è a grana troppo grossa? in effetti, è talmente veloce da fare che viene voglia di provarla subito!
    Ma il diametro della tortiera ce lo diresti? ;-)

    RispondiElimina
  8. Chiedo scusa...il diametro, una trentina di cm...

    RispondiElimina
  9. è tremendamente rustica e fantastica!!!! e quel salame li.... che tentazione! baci Ely

    RispondiElimina
  10. Tinny se passi c'è un pensierino per te!
    Un bacio :-)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...