sabato 12 febbraio 2011

Torta al cioccolato

UNA TORTA PER UN GRAZIE!

Questa torta è dedicata a Felix che, ieri, mi ha omaggiata di un premio del tutto inaspettato, ma assai gradito.
Essendo nuova di questo mondo non so se ci sono delle “norme di buon comportamento”, delle regole da seguire…se sì vorrei conoscerle perché non vorrei mai mancare di rispetto a qualcuna di voi.
Quest’anno non è iniziato nel miglior modo possibile…il 2011 si è presentato alla mia porta con una delusione cocente… un tradimento? No, meglio un abbandono del tutto gratuito e gravissimo da parte di una persona che credevo una sorella maggiore…povera scema, eh? Come mi sono sentita? Come un cane abbandonato, esattamente. Ho capito, credo almeno, quello che un povero cucciolo possa provare. Nessuna spiegazione, nessuna giustificazione…così, il giorno prima ci sei, il giorno dopo non ci sei più. Apri loro la porta del tuo cuore, della tua casa, li accogli in famiglia e poi…
Con il mio lavoro di persone disturbate ne vedo tutti i giorni, ma quando ti toccano da vicino, allora è un tantinino diverso.
Quando ti feriscono con una pugnalata al cuore, ma data alle spalle, non puoi far altro che cercare di metabolizzare il lutto…perché è di questo che si tratta, di un lutto.
E mi sono resa conto che attraversi le fatidiche fasi del dolore…avendo un pessimo carattere(!!!) sono ferma alla Rabbia da un po’…aspetto con pazienza l’ Accettazione…sono fiduciosa, anche se ci sono dei giorni che è davvero dura.
Tutto questo interminabile ”psicopreambolo” (una delle mie più care amiche, di famiglia per me e non solo, è Primario di Psichiatria…vorrà dire qualcosa??...) per dire che questa nuova avventura, questa bellissima corrispondenza che sto vivendo (grazie a ValeTork che mi ha trovata ed introdotta) mi sta aiutando davvero tanto.
Un grazie sentito…non riesco a rendere con le parole quello che sento, ma ho le lacrime agli occhi…
Adesso basta, ne??!!
Quindi, una cioccolatosa torta per un GRAZIE FELIX!!

INGREDIENTI


200 g cioccolato fondente Emilia della Zaini
120 g di burro
120 g zucchero di canna
75 g farina Biaglut pacco da kg
75 g mandorle spelate bianche
1 bst lievito per dolci A.R.P.A.
3 uova, una tazzina di caffè espresso (io uso il Nescafè classic un cucchiaino colmo)



Mettere a sciogliere a b.m. il burro con il cioccolato.
Nel frattempo tritate nel mixer le mandorle e mettetele in una boule insieme alla farina ed il lievito.
Prendete le uova, separate i rossi e montate a neve ben ferma  i bianchi.
Appena il cioccolato sarà amalgamato bene al burro levate dal fuoco ed aggiungeteci lo zucchero di canna, rimescolando bene da farlo sciogliere, aspettate che si intiepidisca un minimo e metteteci i rossi rimescolando fino ad ottenere un bel composto elastico.
Versate il tutto nella boule e rimescolate finchè la farina si sarà assorbita quasi tutto il cioccolato, aggiungeteci quindi la tazzina di caffè e, per ultimi, i bianchi.
Versate il composto in uno stampo imburrato ed infarinato di  20 cm ed infornate per una ventina di minuti a 160 gradi.

14 commenti:

  1. Ottima torta!!! Appena ho il via libera dalla dieta la provo... questa che sarà battezzata "Torta del cuore" ;-)
    Cara Tinny, anche se banale è vero che "quando si chiude una porta si apre un portone".
    Ti confesso che ho appena smaltito una situazione molto simile alla tua e che forse avrei "dovuto" chiudere prima, perché mentre perdurava mi ha fatto soffrire molto (la "nostra" Vale lo sa), quindi ti capisco...
    Un abbraccio e grazie a te! :-)

    RispondiElimina
  2. Cara Tinny, comunque vada sarà un successo :-) come questa squisiterrima torta.
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  3. Questa torta ha una faccia così... così... come dire??? ecco, non mi vengono le parole, ma sappi che sono in ipersalivazione!!!
    E sul fatto dell'amica, bé... sappi che tanti anni fa ho vissuto anch'io una situazione identica con una persona schifosamente opportunista. Peccato che di queste cose t'accorgi sempre soltanto dopo che il danno è fatto, e sì che di segnali ne avevo avuti perché la sua ipocrisia traspariva a 360°, solo che io non volevo vederla.
    Vabbé... piglia pesa incarta e porta a casa, come si dice, ma comunque son cose che feriscono profondamente, e non si dimenticano, avoja a ddì!
    Coraggio, troverai qualcun'altra più meritevole della tua amicizia, intanto consolati con questo magnifico dolce!!! ;-)
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  4. non posso che ripetere quanto già scritto da Olgh: "per una porta che si chiude si spalanca un portone!!!"

    la torta è bellissima, continua così!!

    Vale

    RispondiElimina
  5. Bellissima torta e stai su ti stiamo tutte vicine, ti volevo presentare il mio cagnolino dei desideri(in realtà non possiedo un cane), ma nella fantasia si...ti aspetto così si fanno compagnia in bacheca , baci ciao Dani.

    RispondiElimina
  6. Anche a me è successo qualche anno fa quello che è successo a te! Ho sofferto come un cane, poi un giorno mia figlia che allora era una bambina mi disse delle parole che mi fecero riflettere! Disse: mamma, tu non hai perso niente, è stata lei a perdere te e non se ne rende conto! Ti dico le stesse parole!
    Complimenti per la torta e buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Ciao Francesca,

    coraggio, forse in questo momento non sai quante cose belle ci sono dietro l'angolo, o alla fine del tunnel, e magari e' troppo presto per dirlo (anche perche' non ti conosco), ma vedrai che tutto migliorera'.

    Un abbraccio

    A.

    PS
    sono quella della borraggine...

    RispondiElimina
  8. Grazie ragazze, di cuore davvero.

    RispondiElimina
  9. Cara Tinny, condivido appieno quanto hai detto. Non ho letto gli altri commenti ma sicuramente ognuno di noi ti avrà detto che ha avuto la propria delusione. A me è accaduta ed è stata davvero dura. Avevo deciso di cambiare io; dato che non ti puoi aspettare niente dagli altri avevo deciso di diventare meno aperta verso il prossima, di sforzarmi a dare meno e diventare acida. Ma alla fine qualcuno mi ha fatto riflettere: non sarei stata felice e non sarei stata me stessa. Il segreto è di vivere pensando che ci sono poche persone vere. Tratta glia altri dando quanto puoi dare senza aspettarti in cambio lo stesso trattamento; pensa che c'è gente che non ci può arrivare, non lo fanno per male. Nonci arrivano per natura. Devi prendere da loro quello che riescono a darti. Da quando ho guardato attraverso queste lenti devo dire che tutto è cambiato. Certo, le ferite ci sono e ce ne saranno altre. Questa è la vita, ma non cambiare per gli altri. Sei bella così perchè sei Tinny. Non cambiare, non indurirti. Sorridi e sii te stessa. Guarda che gli altri se ne accorgono, eccome se ne accorgono. Quando gira storto, noi siamo qui per ascoltarti.

    RispondiElimina
  10. Scusa gli errori di digitazione ma ho scritto tutto d'un fiato. Baci

    RispondiElimina
  11. spettacolari.. sono golossisimi!! da divorare... un bacio

    RispondiElimina
  12. Grazie Elena, la cosa che mi ha fatto più male è stata la cancellazione totale da parte di questa persona da un giorno all'altro...okay, diamole l'alibi del problema psicologico...a quanto pare se le dici che tieni all'amicizia (xchè è così che è andata) lei si sente rivestita di chissà quale obbligo, impegno, responsabilità, che scappa...tutto questo dopo quattro anni di "amicizia", vacanze insieme, ecc ecc Non sono stata la prima vittima, ma chissenefrega, fa male uguale. Per la cronaca ha cinquant'anni suonati; io non mi comportavo così neanche in prima elementare! Comunque, per me, avervi trovato è davvero bellissimo, a parte il sostegno, siete bravissime in cucina e sto imparando davvero tanto. Un bacione e grazie ancora.

    RispondiElimina
  13. Ciao Tinny,grazie per la tua visita,e il commento al mio blog!
    Mi ha colpita molto quello che hai scritto, certi comportamenti fanno male sopratutto quando vengono da persone in cui si crede..Non e facile ma devi guardare oltre.Ti mando un forte abbraccio Francesca

    mi stavo dimenticando di farti i complimenti per questo dolce cioccolatoso e per il premio!!

    RispondiElimina
  14. Ciao!Mi dispiace tanto per quello che ti è accaduto...però purtroppo c'è tanta gente in giro che usa una persona fino a quando ne ha bisogno e poi la butta via senza preavviso... succede un po' a tutti d'altronde però bisogna guardare avanti, e non cambiare mai...le persone belle e vere esistono!
    un abbraccio....ops dimenticavo...complimentoni per il blog e per questo dolce cioccolatoso!
    da oggi sarò una tua sostenitrice.. :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...