venerdì 25 marzo 2011

MA MI RUBERA’ IL POSTO??

Ci sono momenti nella vita in cui alcune sensazioni negative prendono il sopravvento.
Non sai come spiegartelo ma succede, improvvisamente magari, ma succede.
Percepisci il pericolo e non è solo un voler vedere sempre tutto negativo, è un qualcosa che ti senti nel sangue, un’angoscia che ti accompagna quotidianamente come la tua ombra.
All’inizio, magari velatamente…fai finta di non vedere alcuni segnali perché sei coinvolta sentimentalmente, pensi di essere tu la solita  malata della “sindrome dell’accerchiamento”, e poi il tuo cervello, la sua parte razionale, almeno, continua a mandarti input rassicuranti  ai quali credi perché lui non può farti una cosa del genere, no?
E’ l’uomo della tua vita e non lo dici come frase fatta, è la verità.
L’hai incontrato in un periodo di “scazzo cosmico” e dopo varie incomprensioni, hai capito che, finalmente, lui era l’uomo giusto per te.
Ma quando arrivando a casa una sera, dopo una giornata scandita da microclismi e supposte di glicerina, lui ti accoglie dicendoti: “Ciccia? Stavo pensando di fare un bel risottino con gli asparagi che sono avanzati dall’omelette così lo postiamo e lo mandiamo a Max per il suo contest visto che ci aveva chiesto una seconda ricetta, perché sai, ce l’ha chiesto e se non lo facciamo non vorrei che andasse a pu….ne la pasta con le vongole!”, allora tu capisci che è finita.
E’ finita la serenità, la calda atmosfera familiare, l’amore che ti accoglie quando rientri a casa, anche tardi, dopo un turno…
Ma posso sempre fingere, no? Farò finta che non sia successo niente, farò finta che il pericolo non sia dietro alla porta, che il MIO blog sia al sicuro, al sicuro e sempre MIO…
Non preoccupatevi per me, non ancora almeno.
….
….
Gradirei notaste come ha messo bene in ordine ogni chicchino di riso…non preoccupatevi per me…non ancora almeno.

RISOTTO AGLI ASPARAGI 

 INGREDIENTI

6 pugni di riso Carnaroli
3 cipollotti freschi
1 mazzetto di asparagi bolliti
½ bicchiere di vino bianco
Brodo vegetale
Sale& pepe q.b.






In una pentola di terracotta o ceramica mettete a rosolare i cipollotti tritati finemente con un filo d’olio d’oliva.
Quando saranno appassiti mettete il riso e fatelo tostare.
Aggiungete il vino bianco e fatelo sfumare per poi mettere gli asparagi tagliati a pezzetti.
Rimescolate il tutto ed iniziate ad irrorare col brodo, un mestolo alla volta.
A cottura ultimata aggiungere un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato, mantecate bene ed impiattate.

…Che comunque lascia sempre scrivere a me i testi perché dice che scrivo meglio di lui…


...Ma volete sapere?...Ho appena saputo che non si può partecipare con due ricette della stessa categoria....Grazie!!

20 commenti:

  1. Senti, noi vogliamo te e basta. Se l'uomo della tua vita vuole cucinare puo' aprirai un blog, ma vedrai che era solo per partecipare al contest di max. Baci a tutte e due

    RispondiElimina
  2. Dimenticavo: cambia la password ;-)

    RispondiElimina
  3. Ahahahahahah! Io non corro rischi! Mio marito "tollera" soltanto che io abbia un blog o comunque un impegno sul web da un bel po' di anni...
    Neppure si è voluto concedere a preparare una frittata per una partecipazione quanto meno simbolica al contest di Max... niente da fa in questo è refrattario quanto me: è proprio vero che in una coppia "non si pigliano se non si rassomigliano".
    Buono buono risotto... :)
    Buon w.e.

    RispondiElimina
  4. m'hai fatto prendere un colpo!!!

    poi ho capito....

    porta pazienza dai, ma almeno dopo pulisce la cucina???

    appena si sveglia mio marito vedo se ha voglia di cucinare lui qualcosa ;););) ne dubito...


    ciao

    RispondiElimina
  5. ahaha!bella storia!!!comunque il risottino sembra ottimo...senza nulla togliere a te!!!:) a presto

    RispondiElimina
  6. mi fai morire!! pensavo che parlassi d'altro...poi mi sono arripigliata :)) sono contenta che tu abbia un compagno collaborativo, meglio così che passivo e indolente come il mio ;-)) non l'ho convinto a fare sta cosa ma forse forse...bravissimo lui, tranquilla e serena tu mi raccomando...bacioni :X bella ricetta

    RispondiElimina
  7. bello avere un compagno che cucina per te e soprattutto prende l'iniziativa. Mi piace anche che condivida la tua passione per il blog. Ti seguiamo con piacere ciao da Simona e Claudia

    RispondiElimina
  8. Il piatto è perfetto, mi dispiace credimi, io accetterei ma poi sai com'è!!! Cmq grazie per il pensiero che avete ancora avuto. Buon week end e vi aspetto con un secondo o un dolce, ciao.

    RispondiElimina
  9. Beh, ma 'sto risottino, ti ha, almeno, reso la salute? O sei sempre un po' vacillante? Scommetto che più che altro la salute te l'ha resa l'idea che qualcuno (non diciamo chi) ti potesse rubare (dicasi rubare!) il posto nella blogosfera!
    Io non corro questo pericolo. Pensa che ieri mio marito aveva voglia di pasta al sugo di pomodoro (in casa lo fa sempre lui, buonissimo), così gli ho detto: Bene! Almeno lo posto per il contest Oggi cucina lui per lei!
    La sua risposta è stata: Non ho nessuna intenzione di mostrarmi in pubblico!
    Ecco lì! Niente contest! Piuttosto che apparire ha rinunciato al sugo... ed anch'io (SIGH!).
    Un bacio
    (ma domani stupiscilo con la panissa!)

    RispondiElimina
  10. Bravo lui, ma noi vogliamo te e solo te:)
    Cmq fagli i complimenti per il piatto!
    Baci!

    RispondiElimina
  11. Ecco, anche io ho avuto ad un certo punto la stessa sensazione... e pure il servizio fotografico completa voleva, dal principio alla fine... e pure lui, però poi mi diceva che dovevo scrivere io, ma quello che diceva lui, e le foto dovevo metterle tutte, che così capiscono come faccio bene le cose io... però non è durato tanto... anche se domani la ricetta me la fa ... ma per amore di Max e del suo contest... mica mi può far fare brutte figure!!! :DDD

    RispondiElimina
  12. Ciao Tinny, ti scrivo ancora perchè si pensa che noi ci siamo scambiate le password....ma tu hai capito benissimo che io intendevo che devi cambiare quella del blog per "proteggerti" dagli attacchi del marito chef ;-)
    Buonissima domenica e fagli i complimenti per le ricette :-)

    RispondiElimina
  13. o mamma l'uomo che ci ruba il posto in cucina!

    però è carino, questa sì che è celeste corrispondenza di amorosi sensi.

    e questo risotto è bellissimo...

    RispondiElimina
  14. Difendi i tuoi spazi Tinny! Sei la nostra paladina! Fortunatamente il mio sta molto alla larga dalla cucina. Sto anche io cercando di convincerlo a fare un piatto per il contest in cui cucinano i mariti.
    Però non dirgli che è bravino, il risotto si presenta molto bene ;)
    Se fossi più a sud di dove stai saresti la benvenuta, lo sai! Un bacio forte forte e...resisti!

    RispondiElimina
  15. Tu sei simpaticissima e tuo marito a quanto pare un bravo cuoco e siccome immagino che il pericolo rientrerà presto (tu però difendi con unghie e denti il tuo blog!!!) alla fine ben venga il suo piccolo gustosissimo contributo! Il mio più che una fettina ai ferri o le patatine fritte (in cui però è un artista) non sa fare niente, mi fa a volte da manovale (sbucciare tagliare tritare....) e soprattutto da lavapiatti!!! E il mio blog lo sopporta con rassegnata pazienza ogni volta che mi trova a fotografare in cucina...

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Grazie ragazze...i nostri spazi in cucina non li condividiamo mai, l'unica volta che si è offerto di "tagliuzzare" si è portato via una falange...!

    RispondiElimina
  17. Tinny che invidia il mio si limita a mangiarli i chicchini di riso altro che metterli in ordine :)) bellissima sfida culinaria siete bravissimi tutte e due,quel risotto e uno spettacolo!! Ma noi siamo solidali con le donne quindi vogliamo te su questo blog!! bacioni e buona serata Francesca

    RispondiElimina
  18. Quanto ho riso!!! Il mio per fortuna non s interessa di matrimoni, la massimo partecipa (nel senso che si limita a consigliare) quando imbastisco un post sull'intimo...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...