sabato 30 aprile 2011

PENNE AL SUGO DI GALLINELLA

Lady Tinny at the Royal Wedding
MENO MALE CHE C’E’ IL ‘MIO’ JAMIE…..
Scusate l’affanno, ma sono di corsa.
Queste giornate si sono rivelate più impegnative del previsto…non pensavo che questo matrimonio sarebbe stato così stressante.
E sì che avevo già scelto il vestito ed il cappello, ovviamente cangianti in base al tempo ed al livello di umidità, ma che fatica!
Le scarpe tacco 25 prestatemi da Caris mi ballavano un po’ ed allora, onde evitare le vesciche, di corsa in una Farmacia a comprare le “cosine” di gel della dottor Scholl’s (o Schulz o Skolz…o Strunz a seconda di come vi va di pronunciarle!), ma c’era un casino inimmaginabile, tutto transennato, percorso obbligato…evvabbè.
Finalmente entro in Chiesa, casino per capire quale fosse il posto assegnatomi…lo trovo “Lady Tinny”…vai, mi siedo in un secondo perché ‘ste scarpette tutto sommato non fan per me…
Eh si che glielo avevo detto “Guarda Caris, preferisco quelle col tacco d’oro ed i brillantini, perché queste fucsia metallizzate con la punta a fuso non me le sento tanto…”
Ma lei insiste, dice che con il tulle dell’abito stanno una favola e pazienza…
Cerco di muovere le ditonzole per riattivare un po’ la circolazione senza dare troppo nell’occhio, ma ho paura che mi si stacchi il “coso” per le vesciche…
Intanto mi guardo intorno…ma quanta c… di gente, oltretutto mi si siede vicino una secca secca, moglie pare di un calciatore famoso che c’ha uno stramaledetto cappellino con un’arma impropria appuntita che mi si infila nell’orecchio…Evvabè, ebbasta un po’, spostati un po’ più in la, no?
Che palle, e si che ‘sta chiesetta è abbastanza grande,  si che siamo in tanti, ma ci dovrebbe esser posto per tutti, no? Ci crescono anche le querce…
Niente, non dà segno, se la tira un po’ e così mi prendo i miei 5 kg di tulle ed ancheggio un po’ più in giù. Tiro un bel sospirone, in certe situazioni mi serve per rilassarmi ed inizio a guardarmi in giro. Ah ma guarda un po’ chi c’è…mamma mia come s’è ingrassata…ma come cacchio s’è vestita?
Mi raddrizzo la tesa del mio cappello rosa pantera tutto maculato in blu elettrico che, signora mia, mi è piaciuto subito appena l’ho visto e penso che è proprio vero, il buongusto o ce l’hai o non ce l’hai…che ci vuoi fare?
Finalmente la cerimonia inizia…bella, non c’è che dire, bei canti, bella musica…un po’ lunghina magari, ma dicono che c’è  una sorta di protocollo da seguire…
La sposa carina, un abitino semplice semplice, un velo che non mi piaceva un granchè, ma che ci volete fare, ha insistito per quello…
L’anello le fa un po’ fatica ad entrare, ditozze gonfie, capita, ma ce l’abbiamo fatte lo stesso, ne?
E poi diciamocelo, i maschietti non lo sanno proprio fare, si agitano sempre un po’.
Vabbè, s’è fatto tardi, devo andare perché sennò il mio Ciccio si preoccupa, avrà provato a chiamarmi un sacco di volte, ma la suoneria al minimo del cellulare con tutto ‘sto cantare non la sentivo no.  Mi ha detto :” Vai pure ciccia, ma quando sei a tiro, avvisami che ti preparo una pasta meravigliosa.”
Come farei senza di lui, davvero non so.
Mi alzo ed inizio a scorrere per uscire trascinandomi il mio splendido abito…”Sorry, sorry, devo andare via un po’ prima…sorry…”, arrivo dalla secca e sorry per un bel berettino di niente, ti passo sopra e ti storto tutta quella cacchio di cannuccia e, finalmente, riesco ad uscire.
Ahhh, un po’ d’aria….
Saluto tutti evvia!
Meno male che non ho in programma nessun altro matrimonio così…non sono più una ragazzina, i viaggi mi pesano, l’organizzazione, la tinta, la ceretta, l’estetista, il trucco semipermanente…no, no, non fa più per me.
Ma sapete com’è, ci tenevano tanto….

Ve l’ho detto che la mia amica psichiatra ha riservato una cameretta tutta per me?
Mi ha detto che c’ha già fatto incidere la targhetta col mio nome…Lady Tinny, mi ha detto…

Dedico questo post alla carissima Libera….Eheheh, amica mia, in quanto a telepatia e follia, non so chi delle due la vince! 

INGREDIENTI x 2
2 cipollotti freschi
8 pomodori Piccadilly (ovviamente!)
4 gallinelle da zuppa (circa 500 gr)
Vino bianco
Prezzemolo
Olive taggiasche a piacere
Peperoncini
Olio extravergine di oliva
1 pacco di penne Asolane


Mettere in una padella ben calda senza olio le gallinelle intere a rosolare finché la carne non comincia a staccarsi dalla lisca. Toglierle dal fuoco e sfilettarle. Far stufare i cipollotti in olio di oliva con uno o due peperoncini secchi e un pizzico di sale grosso. Quando cominciano ad imbiondire aggiungere i pomodori tagliati a spicchi e farli cuocere a fuoco vivo per qualche minuto e spruzzare con ¼ di bicchiere di vino bianco secco. A cottura quasi ultimata aggiungere le polpe delle gallinelle, le olive ed il prezzemolo. Ultimare la cottura, scolare la penne e saltarle in padella con il sugo. Servire ben caldo e buon appetito! 
(by Tinny’s husband)


  
QUESTA RICETTA PARTECIPA AL CONTEST DI ANNA LISA


38 commenti:

  1. Va beh cara, però William e Kate ci saranno rimasti male! potevi partecipare alla cena offerta dalla Regina no??? e pure tu!!!! Poi mi racconterai degli innumerevoli cappellini inglesi.....

    RispondiElimina
  2. ciao ti leggo sempre da caris....oggi mi hai incuriosito e sono venuta a fare una visitina...mi hai fatto ridere un sacco!!Grazie mille!Ciao!

    RispondiElimina
  3. Tinny... sei unica! Ed unico l'invito... com'è che tu sei stata contattata e noi no? qui non me la si racconta giusta... non è che per caso il caro caro caro Willy e tu... no, basta, non voglio neanche pensarci! Povero Ciccio, i palchi proprio no! Non se li merita. E anche 'sto Wil... vah, che Cate lo farà rigare dritto, ne sono sicura. Niente tentazioni, nessuna distrazione. Cara Tinny, hai un bel provarci con questa pasta (e sì che col gustino che deve avere avresti sicuramente partita vinta!), sai come sono i reali, no? Hanno una sola parola... quel sì ormai è andato! Puoi sempre tentare col fratellino (quello combinaguai) chissà che non ti vada un po' meglio...
    Un bacione e buona serata
    (p.s. SLURP!)

    RispondiElimina
  4. Secondo me il cappello era troppo stretto e ti ha giocato brutti scherzi :-D....non so se mi hai vista ero accovacciata su una quercia e buttavo ghiande nelle tese :-D
    Baseto

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto ridere come al solito tanto tanto! Stavo pensando...perché con questa ricetta non partecipi al mio contest della fortuna? Vuoi mettere una fortuna del genere ad essere invitata ad un matrimonio del genere e poi avere pure chi ti prepara il pranzo???
    Se ti va fammelo sapere e ti inserisco ;)

    RispondiElimina
  6. Sono passata per chiederti in prestito il cappello, sto lavorando in terrazza e temo l'insolazione :-D

    RispondiElimina
  7. Ciao Tinny,
    circa il protocollo... si vede dalla foto che sei una gran signora (quel gesto, fatto con una certa nonchalance, come a "liquidare", con garbo, la stampa è proprio indice di estrema raffinatezza e savoir-faire), hai natali aristocratici?
    Il Ciccio NON-SI-TOCCA!
    E la torta? Se non ne ho notizia mi sa tanto che non ti è venuta!
    SGRUNT!
    Bacione

    RispondiElimina
  8. Lady Tinny,il cappello ti sta molto bello!Sei proprio una regina nei nostri cuori:)))Mi piace molto questa ricetta!Brava come sempre:)Buon mese,cara Lady:)))))))

    RispondiElimina
  9. Very well Lady Tinny. I hope your interesting detailed story will make your fortune ;)

    RispondiElimina
  10. troppo divertente questo racconto!

    ma sai che ti dico... più che l'invito al royal wedding, io invidio la pasta che hai mangiato dopo, deliziosa!

    RispondiElimina
  11. Tinny faresti sempre un figurone con il tuo humor... a proposito della ricetta io adoro le gallinelle e che fotografia....baci...:))

    RispondiElimina
  12. Tinny con te mi "spatacco" mi metti di buonumore sempre. Fortuna che ci sei.
    Metti una rubrica dove rendi umoristiche queste notizie e anche quelle un pò serie. Mi piacerebbe molto, avresti tanti lettori con l'ironia che hai. Bacioni

    RispondiElimina
  13. l’aspetto di questa pasta è molto ma molto invitante..

    RispondiElimina
  14. Lady Tinny..che ti sei fumata? davvero divertente questo post cara!!!!!!!! sei il solito piscio...questa pasta è sublime! complimenti per il reportage e bacioni :XX

    RispondiElimina
  15. oh mamma mia che ridere.... io con quel tacco manco riesco ad alzarmi :-))) che piattino super delizioso!!!!! questa me la segno per il mio celiaco del cuore, lo zio Riky :-) baci

    RispondiElimina
  16. What a lovely pasta. This is my first visit to your site and I've spent some time browsing through your earlier entries. I'm so glad I did that. I really like the food and recipes you feature here and I'll definitely be back. I hope you have a great day. Blessings...Mary

    RispondiElimina
  17. Tinny che buone queste penne!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. Ussignur Tinny ma c'eri anche tu! Ma non mi hai vista? Uff tutta 'sta fatica e non ti ho nemmeno incontrata, mai più, glielo dirò alla Ely (la Regina) la prossima volta vicine né!

    RispondiElimina
  19. bellissime ricette!! Complimenti!! un bacione!!

    RispondiElimina
  20. Da principio non capivo......poi mi sono piegata in due dalle risate!!! Fortissima, complimenti...anche per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  21. Cavissima...ma allora eri proprio tuuu!!! L'avevo detto io..."Quella li la conosco!"
    Che ci vuoi fare anche io non ho potuto rifiutarre l'invito e allora...che noia che barba che noia...Il cappello non era niente male ma niente ovviamente a contronto del mio!

    P.S. A parte gli scherzi mia sorella che mi fa da testimone ora sta i crisi perchè ha visto la testimone della sposa e ora vorrebbe il suo sederino-mandolino!

    P.P.S. Sicuramente queste belle pennette sono meglio delle 859mila tartine!

    RispondiElimina
  22. La tua simpatia varca le soglie nazionali :). Sei una mattacchiona. Immagino le risate per fare questa foto. Divertente! Il sugo è spettacolare, adoro le gallinelle. Baci

    RispondiElimina
  23. Su "Strunz" ho dovuto ingoiare una grassa risata... muhahahhahahaha *_* mi fai morire!!

    RispondiElimina
  24. Grazie come sempre, mi sono divertita come una matta (mi sa proprio di si, eh?) a scrivere questo post. Per la foto meno, avevo il terrore che qualche vicino (tutti simpaticissimi!) mi vedesse!

    RispondiElimina
  25. Io non ho potuto staccare gli occhi dall'espressione cucciolosa di quelle gallinelle! Tinny non lo fare mai più di fotografare quei pescetti in quel modo sembrano Titty prima di essere inghiottiti da gatto Silvestro...
    Detto questo hai realizzato un primo da Re ;)

    RispondiElimina
  26. Io ti adoro! :D
    e la prossima cena la cucina il ciccio! voglio proprio provare le sue specialità!
    bacetto!

    RispondiElimina
  27. fantastico ! che ricettona .... adesso vengo, mi inviti ???
    baci

    RispondiElimina
  28. Il pesce scelto e perfetto per il sugo che hai fatto...io lo faccio spesso e so perfettamente quando è buono...sei simpaticissima, un abbraccio e alla prossima, ciao.

    RispondiElimina
  29. Mi fa piacere che sei orgogliona di me! Anch'io spesso lo sono...ma più "ona" che "org"

    RispondiElimina
  30. Aspettando la "polpetta"......passeggio, raccolgo fiori, leggo sms birbantelli, immagino di trovare campi di borragine, tutto ciò sempre con la mente proiettata sulla "polpetta"..datti una mossa..lady Tinny :-D

    RispondiElimina
  31. Tinny, credimi, sono assolutamente seria e te lo dico col cuore in mano, non faccio alcuna fatica a dirti ciò che ti dico; le cose carine te le meriti tutte, tutte davvero.
    ;)))

    RispondiElimina
  32. Adoro i piatti di mare e il tuo è fantastico, complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  33. te possino Tinny e c'e lo dici cosi? e no come minimo ci devi raccontare tutto ma proprio tutto nei minimi particolari sono troppo curiosa!!!Sei unicaaaaa!!
    Grazie per il saluto sul mio blog,tutto bene meno male.. e il tanto lavoro a tenermi lontana dal mio e vostri blog la sera spesso sono troppo stanca per connettere... bacioni Francesca
    ps.la pasta e fantastica i pesciolini troppo teneri :)

    RispondiElimina
  34. con questo post mi hai fatto ridere e poi sbavare per la pasta...oddio che buona e a quest'ora ho il languorone....un abbraccione

    RispondiElimina
  35. ahahhhhhh! schll's... schulz, skulls, strunz
    ahahahH! Inarrivabile!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...