sabato 7 maggio 2011

BALLE.....

... di baccalà!








Come  potevo non intitolare così questo post dopo il precedente ?
Credo sia d’obbligo ammettere che, qualcosina, ma solo qualcosina, ho inventato…
No, lo dico perché, in questi giorni sono stata subissata da telefonate, email, sms, clienti in Farmacia, che ovviamente mi seguono, che facevano ore di coda per  sapere com’era la cerimonia, se la Regina non avesse nessun altro tailleur da mettere se non proprio quello di quel giallino lì…insomma, una Valanga di domande, alle quali, davvero, non ho il tempo di rispondere.
Ho pochissimo tempo a disposizione, lo sapete; non faccio un lavoro che mi permette di stare al computer, non ne sono nemmeno tanto capace in realtà e questa “cosa” del blog è diventata davvero un impegno importante. Oltretutto sono sempre più seguita, continuamente commentata, segnalata dalle migliori riviste di cucina italiane ed alcune internazionali, perciò scusatemi se non ho il tempo di starvi dietro più di tanto.
La verità, e qui, scusatemi ancora se sono schietta, ma voglio essere sincera, è che voi non siete alla mia altezza.
Lo dico con tristezza, ma è così.
Quando si ha un talento naturale, una forma d’arte nel cuore, è difficile riuscire a non eccellere.
Ma, dal momento che sono sempre stata una persona umile, vi voglio confessare definitivamente, la verità: io posto queste semplicissime, a volte banali ricette perché non sareste in grado di comprendere quelle reali, le mie creazioni che tutti i giorni, proprio tutti, in quelle due orette scarse, partorisco dal mio cervelletto geniale.
Senza offesa, ma non sareste neanche in grado di capirne il testo figuriamoci gli ingredienti ricercati o tantomeno l’esecuzione.
D’altra parte, com’è possibile essere seguite e capite da “colleghe” che postano un un uovo al tegamino? Scusate la polemica, ma io inorridisco di fronte a certe cose…
Va bene che il grembiulino rosso a scacchi le stava d’incanto e la snelliva pure un filo, ma per favore, non puoi sperare di distrarre le persone con quel bel vitino su, un po’ di buongusto e di decenza!
Comunque, mi rendo perfettamente conto che il problema sia solo mio e quindi cercherò di passare sopra a certe cose, continuerò a seguirvi, a fingere di stupirmi di fronte alle vostre ricette…
Non so ancora per quanto tempo riuscirò, ma l’impegno da parte mia sarà ai massimi livelli…come sempre del resto.
….

Scusate la piccola pausa, ma credo che l’antipsicotico abbia fatto effetto…
Mi sento molto meglio...
Cosa stavo dicendo?...
Non lo ricordo più…
Vabbè, volevo ringraziare tutti voi, sono quasi sei mesi che sono entrata in questo mondo ed è bellissimo. Ho trovato delle vere amiche e le mie giornate sono molto più serene, tutto mi sembra un po’ meno grigio; la mia cucina, i miei piatti sono in continuo miglioramento grazie a voi, alle vostre ricette, ai vostri consigli.
Grazie ancora, non potrei più fare a meno di questo.
Sto molto meglio, le voci sono cessate…ho solo una orribile immagine stampata nel cervello di una donna con un grembiule rosso a scacchi neri ed un uovo nella mano destra…forse dovrò aumentare le dosi.
  
Queste palline sono buonissime…
Lo dico proprio sinceramente, consigliandovi di provarle.
Sono un ottimo antipasto, servite belle calde con una spruzzata di lime.
La ricetta originale arriva dalla mitica Nigella; io ho tralasciato il wasabi (nunu!) e l’aglio che, secondo me, coprirebbe troppo il gustino buono del pesce.

INGREDIENTI
1 kg di medaglioni  di merluzzo
2 cipollotti freschi
100 g farina di riso Nutrifree.
Sale&pepe q.b. Olio per friggere (io uso arachidi + mais)
1- 2 lime
Mettete nel mixer i medaglioni ed i cipollotti tagliati e frullate bene.
Salate e pepate…o “impeperoncinate” a piacere ed aggiungete, poco per volta la farina.
Frullate finchè non avrete ottenuto una bella polpa asciutta.
Fate tante “balette” dalle dimensioni desiderate e friggetele in abbondante e caldo olio.
Queste polpettine sono un delirio. Sono leggerissime perché non hanno bisogno di impanatura, la farina di riso asciuga la polpa quel tanto da permetterle di stare insieme e, con la frittura, forma una bella e croccante doratura.


21 commenti:

  1. Ti giuro....ma tu sei da pulizer!Tinny ma se di presenza sei proprio così mi sa che ti trasferisci qui dove le paghe sono più alte (??) e la gente più simpatica (!!) :-))) io ti leggo e ti rileggo e mi chiedo: dove eri nascosta prima??? dietro la pallina di baccalà?? che per altro mi sanno di squisito :)) bacioni cara estrosa amica lontana e a presto :XXX

    RispondiElimina
  2. pistaaaa... è in arrivo un carico di... cassonetti della spazzatura!
    Quando Tinny chiede, donna-uovo risponde (Augh!)
    .....
    Che dire? Alzo le mani in segno di resa, finto, rubo una balla e via, più veloce della luce!
    La balla di baccalà me la sgranocchierò, finalmente in santa pace, nella mia cucinotta, al riparo dagli occhi indiscreti di amiche ingrate (ma sagaci!)
    Un baciotto
    p.s. e la foca? (ccia)

    RispondiElimina
  3. Lady Tinny,ti ringrazio di cuore!Ogni volta che visito il tuo blog carino,faccio buona pratica al mio italiano e mi fai ridere tantissimo!
    Le palline sono veramente buonissimi!Anche in Grecia li facciamo!Un abbraccio forte,cara:)))

    RispondiElimina
  4. :DDDD
    ... comunque anche il mio mondo è assolutamente meno grigio... e tu fai parte delmio arcobaleno! :)

    RispondiElimina
  5. Lady Tinny, mi hai fatto addormentare con le lacrime e mi hai svegliato con le lacrime, le prime di commozione, le seconde da tanto ridere..ma sempre lacrime sono e si sa le lacrime fanno gli occhi belli e tu fai bello questo mondo di "cuciniere" in grembiule rosso a scacchi che cercano inutilmente di emergere facendo l'uovo al tegamino...ma non c'è storia..l'Olimpo è aimeh troppo distante.
    Dopo le mie "balle" scherzosamente immangiabili, mi butto sulle tue...e ti chiedo, a nome di tutti, per favore, non smettere mai di "fingere" di stupirti di fronte ai nostri piatti, non toglierci anche l'ultima illusione e.....cambia il "dosaggio" ;-)

    RispondiElimina
  6. Ma che è successo...cmq io con le polemiche ho finito e mi gusto le tue balle...ma quelle al baccalà...baci e buona domenica, ciao.

    RispondiElimina
  7. Max, ammmmmoooorrre, ma si gioca, hai letto il post di lady tinny sul matrimonio di william e kate? Eco, tutto è nato da lì :-D

    RispondiElimina
  8. Ciao Ragazze/Max, grazie di cuore, non potrei più fare a meno di voi.
    @Soniuccia: ma sono in lista, non te lo avevo detto? Un megabacione, cara.
    @Fausta: con il pessimo carattere che ho, come potevi pensare che te l'avrei fatta passare liscia? Un bacione cara, focaccia da urlo.
    @Lenia: ciao cara, grazie sei sempre così carina. Purtroppo il mio Greco (antico oltretutto!)l'ho immediatamente rimosso appena passata la Maturità! Un abbraccio.
    @Fantasie: hai ragione, per me è la stessa cosa. Da quando vi conosco sono molto più serena, è un'ottima valvola di sfogo.
    @Libera:.....!!! Buona borraggine....Un bacio enorme, amica mia.
    @Max: di che favelli?? Nessuna polemica, se te la devo dire tutta mi vien persino da ridere a definirmi una foodblogger! Il mio è un Megamenaggio con la stratosferica Fausta, bravissima. Non c'è nient'altro. L'autoironia mi ha aiutato ad affrontare momenti della mia vita parecchio brutti ed il mio blog sono io, scrivere "belinate" come si dice dalle mie parti, mi aiuta e spero che aiuti anche chi mi legge, tutto qua. Ho trovato e non lo dico con retorica delle Amiche che sono entrate nella mia vita e ringrazio ogni giorno per questo. Come dice la mia Amica Libera, bon, ti lascio. Un abbraccio, buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Bon ti lascio...devi aggiungere stella o cuoricino!!! Ok ho letto da sotto verso sopra... Sono andato a letto alle 4 e alle 6 e30 ero già al pc... Scusami... Buona domenica.

    RispondiElimina
  10. Ciao, le balline mi piacciono molto e le proverò. Per il resto...hai bisogno di una vacanza cara. Vedi di sbrigarti che ti faccio rinascere! Baci :). Sei un mito!

    RispondiElimina
  11. @Max: bon, son contenta.
    @Ciccia: dici? son stanca e son stufa...

    RispondiElimina
  12. Tinny, Tinny che piacere averti scoperta, a parte l'ironia e le risate che mi faccio leggendoti, scopro ogni volta un altro pezzetto di te che mi piace un sacco! Bacioni buona settimana:))

    RispondiElimina
  13. Che bello, trovare una persona ironica,divertente e che ha il grande dono di far sorridere anche nei momenti un pò più grigi:-)...ma quanto ci piacciono le balle?!ciao!

    RispondiElimina
  14. Tinny tu sei matta da legare lo sai??E' per questo che ti adoro! :))) però scusa, te lo devo dire, ma questa tua parte fashion predomina!!! Potresti darci consigli per matrimoni /comunioni/ battesimi..che qui si vedono in giro cose sempre più buffe?????? Aspetto tuo magico consiglio!!!!

    RispondiElimina
  15. E io le ho assaggiateee, e io le ho assaggiateeeee!!!! Il mio piatto preferito, la Tinny mi ha conquistata proprio con queste ballette ed il pollo croccante! ....
    provatele perchè meritano, parola mia!

    RispondiElimina
  16. la foca da urlo l'aspetto postata (uau! Che costruzione di frase da urlo!)
    Tra una connessione che funziona a singhiozzo ed i miei impegni fuori casa... un bacione!

    RispondiElimina
  17. Come è di moda tra "food blogger" ciao tesoro :-D

    RispondiElimina
  18. Tiinnynaaaaa metti le balle di baccalà in valigia e parti, arriva, approda... insomma, arricampati (fatti spiegare dalla riccia che vuol dire!!) che qui ti aspettiamo a braccia spalancate,


    ^____^

    RispondiElimina
  19. @Monica: grazie, dove ti trovo?
    @Amichecuoche: delle sane e buone balle fanno bene alla salute...ed anche un pò d'ironia.
    @Caris: sono matta da legare sì, ma purtroppo molto poco fashion, sul serio, credimi.
    @Pidda: le hai assaggiate sì, mamma mia, ma lo sai che mi sembra ieri?
    @Fausta: la posto sì, prof!
    @Libera: oh si, molto di moda, molto foodblogger sono....!
    @Tiziana: le mie colleghe stanno scommettendo perchè, secondo loro, essendo un vampiro, non resisterò al sole ed al caldo per ben una settimana! Ma io testona sono!

    RispondiElimina
  20. me la tiro dove... in testa??? sui piedi???
    ennò, non mi conviene! La testa è già DURAMENTE provata da altri impatti; il prossimo potrebbe inibire definitivamente il funzionamento, già assai compromesso, di quel gioiellino di cui ero stata dotata da madre natura. Quanto ai piedi, anche lì meglio di no (sai, i calli...). Pertanto me la magno e nun ce penso più.
    Hai visto che anche in Sicilia si usa "arrecamparsi" (arricamparsi, vedi Tiziana)? Torna il discorso che avevo fatto quando ho postato la panissa!
    La prof ha finito e se ne va! (mannaggia a sta connessione che mi fa uscire pazza! Se NON LEGGI questo commento è perché mi è saltato tutto)
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
  21. Ottime 'ste balle! effettivamente un blog ti riempie non poco la vita...mi piacerebbe viverlo di più, non sempre riesco a passare a far visita dove vorrei, fotografare piatti nel modo giusto, sedermi al pc in santa pace! un bacio, ele

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...