giovedì 19 maggio 2011

PROPRIO UNA BELLA TORTA- FOCACCIA AL FORMAGGIO….

Orsù diceva quello….embè? Mah…
Da quando vi seguo, sempre col cuore, sia chiaro, ingrasso giorno dopo giorno.
Virtualmente, ovviamente, ma il mio orgoglio, il mio amor proprio ci soffre sempre un po’.
Ogni volta mi chiedo come facciate a fare sempre così tante cose, ma quanto mangiate? In quanti siete in casa? Gestite una mensa da 200 coperti con vari turni ed orari?
Come fate a cucinare, impastare, cuocere, lievitare tutti i giorni?
E del lievito madre, ne vogliamo parlare?
Nutro un profondo rispetto per questa creatura a me sconosciuta, che mi inibisce un po’, la temo anche perché cresce, vive nel tuo frigo…e se un giorno s’incazza?
Non ci voglio pensare…una strage.
Se Stephen King, sapesse della sua esistenza, credo ci avrebbe già scritto un bestseller con film….vogliamo mettere IT? Un pivello. Non sarebbe sopravissuto a lui, niente storia, punto.
Adoro Stephen King, non tutti i suoi libri ovviamente, ma molti.
Mi piace soprattutto come rende i bambini nelle sue storie, nessuno li descrive e li “anima” come lui. Un libro che consiglierei è “La bambina che amava Tom Gordon” o “Stand By me”….splendidi.
Vabbè, non divago.
Tempo fa provai la focaccia di Recco di Felix e Cappera. Avevo il mix per pane della Biaglut, perché no? Perché no, c’è la ricetta checcevò….prendo la farina che già da qualche mesetto nella dispensa (me la tiro sulla dispensa, mi piacerebbe averla, tipo quella della Nigella, spettacolo), vabbè, nello stipetto della credenza, vai… farina che iniziava già da un po’ a domandarsi del senso della sua vita in casa mia. “Se mi hai preso, perché non mi usi mai? Mi lasci sempre qui, al buio, con quegli stronzi di grissotti che me lo menano tutti i giorni…”
Vi ricordate quando da bambini si giocava a pallone e si facevano le squadre? Orribile.
“Scegli me, scegli me!” e quello manco ti c….ava di striscio, no? Ho sempre pensato che è da questi piccoli traumi che si diventa serial killer…bè, per riprendere il filo, lei faceva uguale, si agitava nella credenza “Prendi me, prendi me, finiscila di usare sempre la Biaglut pacco da chilo che se la tira, scegli me!”
E così feci.
Il risultato della partita a squadre fu:  Mix per pane nella rumenta diretto come un fuso, Biaglut pacco da chilo 1.
Non è che non mi sia dispiaciuto, però, presa da un impeto di scazzo che, permettetemi, solo noi celiache possiamo capire e permetterci, lanciai con canestro e l’impasto che non mi stava insieme, e il resto della confezione perché se non ti stimo non ti stimo…e poi l’ho fatto anche un po’ per te, sai com’è, i grissotti li prendo tutti i mesi…se poi te la menano…
Ho fatto la focaccia seguendo le dosi delle maestre irraggiungibili, almeno per me, e venommi.
….Ma non è quella di Recco, non credo che nessuno sappia come sia quella di Recco, sono quelle ricette, tipo la Sacher, che te la raccontano per farti contento, ma non te la dicono giusta, mai.
Comunque, deliri a parte, molto buona, ve la consiglio.
L’altro giorno, siccome tantè io senza lievito non so, non mi sconfinfera, ho provato a rifarla e ce ne ho messo proprio un ciccinino.
Non ho fatto per niente la focaccia di Recco, né tantomeno quella di Felix, ho fatto “la torta focacciata dei dintorni di Chiavari, senza scendere in particolari che magari mi trovi”…
Il risultato fu codesto.
Il Ciccio apprezzò, ma apprezzò molto anche quella di Felix&Cappera, moooolto.

INGREDIENTI
250 g farina BiAglut pacco da kg (eh, portate pazienza)
100 ml acqua tiepida
50 ml vino bianco
8 g lievito di birra fresco
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
2 pizzichi di sale fino
250 g di stracchino


In una boule mettete la farina, il sale, il lievito sciolto nell’acqua intiepidita con una rapida micro ondata, l’olio ed il vino.
Impastate fino ad ottenere una bella baletta, regolando eventualmente con farina e/o acqua, ma dovrebbe essere sufficiente.
Lasciate riposare un paio d’ore.
Dividete l’impasto in due parti e stendete col mattarello il più sottile possibile.
Oliate una bella teglia di circa 24 cm e con i dovuti scongiuri, mettetela nella teglia evitando che si rompa…
Prendete lo stracchino e mettetelo a fiocchetti ricoprendo uniformemente la pasta.
Stendete la restante parte dell’impasto ed adagiatela sopra sigillando ed arrotolando bene i bordi.
Fate dei piccoli tagli sulla superficie, infornate a 180 gradi per circa 20 minuti o finchè la focaccia non sarà bella dorata.
Il mio tentativo di focaccia “più o meno vicino Recco” è servito.




27 commenti:

  1. mamma mia...!!non so se è più adorabile il tuo incipit o tutto quello stracchino trabordante!!credo proprio, però, che in questo momento di attacco di fame opterei per la seconda!!:)

    RispondiElimina
  2. è bellissima la foto in cui si vede lo stracchino che esce...che fame che mi viene. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ma sei un portento! Mi piace il tuo stile di scrittura, mi mette di buon umore, altro che parrucchieri super fighi! Mi bastano questi 5 minuti per sorridere e provare piacere per averti scoperta.
    Per quanto riguarda il lievito madre mi sa che io sono riuscita ad ucciderlo; giace immobile dentro la cella frigorifera dentro il suo canovaccio. Ho paura di sollevare il lembo del sudario, ho paura di constatarne il decesso di qualche mese fa ed di vederlo putrefatto. Ripensandoci, sta proprio bene nel suo angoletto di frigo, chi lo disturba? Io no di sicuro. Allora lasciamolo lì per un altro po':).
    Questa focaccia ha un aspetto stupendo, l'hai stesa molto bene e penso ti abbia dato soddisfazioni. La farò di sicuro, anche perchè sarebbe la prima volta che faccio una focaccia. Buona notte ciccina!

    RispondiElimina
  4. Dev'essere buonissima, quel ripieno fa venire l'acquolina e non ti nego che un trancio lo mangerei anche adesso...buon we, ciao.

    RispondiElimina
  5. Ciao Tinny, questa foca recc-chiavar-francyese è un vero portento! Oddìo, non è che la cosa suoni proprio bene, ma se qualcuno avesse frainteso la colpa è solo della sua mente perversa quindi può prendersela solo con sé stesso...
    La Biaglut (mi raccomando, quella da 1 chilo, perché se usate il pacchettino da mezzo questa foca NON VIENE! poi non dite che è colpa di Tinny, eh? Lei vi aveva avvertito. Ora, e qui mi rivolgo a Tinny, io non ho nessuna dimestichezza con le farine che usate voi che solo a parlarvi di glutine vi vengono i capelli dritti, un modo come un altro per risparmiare dal parrucchiere evitando la stiratura, ma in tutto sto discernere tra la farinetta biaglut, che con i grissotti fa a calci e pugni, e sta benedetta Viagrut da 1CHILO, ben accetta dai medesimi grissotti, non c'ho capito una beata min..ia, per dirla alla nostra non c'ho capito un belino! Perché poi i grissotti in questione debbano manifestare così apertamente le loro preferenza ci sarebbe da aprire un capitolo freudiano a parte...), uhmmm... con tutta questa lunga digressione mi sono persa e non so più dove volevo arrivare. Beh, comunque, circa la foca, bellissima e molto appetitosa, niente da dire; forse si potrebbe più che altro dire qualcosa sull'ARTEFICE della foca... o magari anche su qualche sua COMMENTATRICE (ma il promesso narghilè non è ancora arrivato)...
    Un baciotto e bravissima! Questa recco me la papperei anch'io!

    RispondiElimina
  6. Senti, te hai sbagliato tutto nella vita... ma quanto ti sei scazzata sui libri per finire a lavorare in una farmacia dove molte clienti manco ti chiamano dottoressa e ti guardano dall'alto in basso??? Tu dovevi scrivere i dialoghi dei comici/cabarettisti di Zelig! Avresti fatto la tua fortuna!!! M'hai fatto schiantà con la storia di Stephen King e il lievito madre, o il povero mix per pane della Biaglut che ti ha adeguatamente punito per averlo snobbato così a lungo! ;-P
    Per inciso, lo sai che uno dei miei gatti, MicioAlex, ha fatto amicizia con It e passa molto tempo sul lavello del bagno a fissare il buco dello scarico quando lo sente gorgogliare? "Aaaleeeeeex! vieni qui che ho tanti bei palloncini colorati per teeeeeee!!!" :-D
    Ciao bella, alla prossima gag! ;-)

    RispondiElimina
  7. Esilarante come sempre :D
    Bellissima focaccia! Prova a rifare quella di Recco con il Mix che consigliano Olga e Manu, a me è venuta benissimo. @Fausta...la nostra precisazione sulla Bi-Aglut da chilo e ma mezzo chilo è perché la prima è per il pane e la seconda per i dolci :)

    RispondiElimina
  8. maria Tinny!! ma quanto mi fai ridere! ha ragione Minpeppex :-))...mah...sei un mito e la focaccia è bellissima "Viaglut" o meno.... Fausta comunque ti viene dietro che è una bellezza ;) baciuzzi :XX
    appena ci vediamo mi metto un urino-contenitore così appena superi l'iniziale pseudo-timidezza ti lasci andare....

    RispondiElimina
  9. @ Anna Lisa: grazie per la precisazione! Tinny, non era MOLTO più semplice spiegarla così???
    @ Sonia: grazie Sonia, però guarda che la farina in questione si chiama ViagRut ed è un pochino blu di tinta... va a capire...
    Ecco! Ma chè, sono scema? Mi metto pure a rispondere sul tuo blog??? Cara Tinny, sarà meglio che mi tieni un po' a freno...
    Ha fatto effetto l'antib???

    RispondiElimina
  10. Fausta scusa se mi intrometto, ma ti volevo dire che le chiavi di casa sono sotto lo zerbino, maniman ti sconfinferasse l'idea di venire a stare qui, io mi arrangio. La mia dirimpettaia è una pazza psicopatica con manie di persecuzione (non sto scherzando!) quindi, con quel brutto carattere che ti ritrovi, stai attenta a non provocarla...
    Il Narghilè te lo porto io personalmente, bello carico. Ho radunato tutti i pusher della mia città facendomi dare "larobba" più buona, perciò stai tranquilla cara, stringi ancora i denti per un pò, se sudi ed hai i brividi è normale, è la crisi d'astinenza. Se ti viene lo sguaragnaus pure...se mi rompi i c....glioni, NO! Questo non è normale....povera Audrey...

    RispondiElimina
  11. @Spunti&: lo stracchino è godurioso, ve la consiglio, ci vuole un attimo a farla.
    @Stefania: grazie, vengo a trovarti!
    @Elena: grazie ciccia. Io non disturberei la creatura nel frigo, MAI sollevare il canovaccio, ti salta addosso tipo Alien e ti soffoca!
    @Max: grazie, anche a te!
    @Menab...: non è Viagrut (serve a sollevare un altro genere di grissotti...!!)...Penso che con te Freud si sarebbe sollazzato assai...
    @Vale: grazie cara, un abbraccio.
    @Minpeppex: grazie, è un lato di me che ho scoperto da poco, purtroppo...l'immagine del tuo gatto è esilarente, troppo buffo, in certe cose sono insuperabili. Un abbraccio.
    @Anna Lisa: grazie. La tua focaccia l'avevo vista eccome, è anche per questo che ho provato a farla. Proverò i loro mix insuperabili!
    @Soniuz: ahahah, te lo porto io dalla farma...grazie cara, un bacione!
    @....: l'antibiotico sta facendo effetto...sto riprendendo le forze...non sai quanto sei fortunata a starmi un ciccinino distante...non credo di farcela, no.

    RispondiElimina
  12. Io e Perla siamo qui, io davanti al pc, lei come sempre sullo schienale del divano, credo stia ridendo, fa degli strani versi e mi guarda con uno sguardo stravolto, speriamo non le vadano di traverso gli "sfilacceti di pollo prelibato" (con quel che costano), io invece rischierei il soffocamento per una "slurpata" a quello stracchino che sembra non dire altro che.....non lo posso dire sennò google ne "approfitta" :-) e ti trovi il blog pieno di maniaci :-D a caccia di "Viagrut" la farina per l'uomo che non deve infornare..MAI.
    Credo di aver superato il limite della decenza e quindi vado a "coricarmi" :-)

    RispondiElimina
  13. My dear, sei come sempre davvero gentile. Prima mi ospiti nel tuo blog, poi arrivi addirittura ad offrirmi le chiavi di casa! Che dire? Sono commossa, ma davvero, non possso accettare. Non mi INTROMETTEREI MAI in casa d'altri. Non che mi preoccupi la vicina (son sicura che andremmo d'accordissimo; se ha qualche "problema" è solo perché ha dei dirimpettai che non la capiscono, povera stella...), d'altra parte, modestamente, qualche vicina fuori di poggiolo la posso vantare anch'io (ce n'ho una che ogni tanto fa suonare una sirena d'allarme... così tanto per rompere i cabasisi... a nulla valgono telefonate minatorie -non mie!- nè gli interventi dei carabinieri -non chiamati da me!- povera stella anche lei...). Gli è che non posso presentarmi così, all'improvviso! Magari in casa non troverei nessuno, ed allora chi me lo prepara il té con i pasticcini??? Son sicura che così dicendo ho dimostrato di essere perfettamente all'altezza dii Audrey! Gran Maestra dell'eleganza lei, gran Signora anch'io! Sì sì, ne sono proprio convinta...
    Eppure il nerghilè non è ancora arrivato...
    Baciotti

    RispondiElimina
  14. Un giretto sul tuo blog fa molto più di una mela al giorno.... mette allegria, mi fa ridere da sola davanti al computer, mi fa benedire il giorno in cui ho deciso di diventare una vera blogger (perché fino a quel momento facevo un po' finta col mio blogghino su window live) ed ho conosciuto sia pur solo virtualmente persone come te!
    Premesso questo che era doveroso: non è che per BiAglut da 1/2 chilo hai inteso quello da dolci mentre Felix intende il mix per pane uscito da poco? Io l'ho usato e secondo me per i salati è migliore della BiAglut da 1 kg, che invece è a parere mio ottima per i dolci lievitati ma non per i salati. A onor del vero però io lo mischio di solito con altre farine, almeno con la Mix B Schar.
    Comunque sia la tua focaccia ha l'aria terribilmente invitante. Di sicuro è bellissima. E condivido totalmente il pensiero di ogni tuo lettore che ha commentato questo post. Sei grande!
    Buon week-end
    Anna

    RispondiElimina
  15. What an original recipe. It really looks and sounds delicious. I hope you have a great day. Blessings...Mary

    RispondiElimina
  16. Tinny Tinny, sei unica ed io orgoglione.
    Zucconcello

    RispondiElimina
  17. @Libera: grazie cara, qui non c'è nessun limite, ci divertiamo e basta...si mangia anche qualcosina ogni tanto!Un bacione ed un caressin alla principessa.
    @Fausta: ebbasta....e comunque, anche la mia una volta ha fatto suonare l'allarme...lei non c'era era a Genova, io a casa per una rarissima giornata di permesso. Bene, la sirena ha suonato ininterrottamente per h 2,30...Guantanamo mi fa una pippa diceva il saggio...Vinco ioooooo!!!
    @Anna: ciao, come stai? La farina era quella per pane e lievitati, forse è da kg anche lei? Non ricordo...ho rimosso. Grazie per i complimenti, sono sempre contenta di riuscire a rallegrarti, mi fa piacere. Un bacio.
    @Mary: thanks for your visit!
    @Zucconcello:...Si chiama DNA...bacino.

    RispondiElimina
  18. Tinny ma sai che io avevo creduto sul serio che la Fausta fosse una prof.! E di matematica pergiunta. Non so perchè, forse perchè dice di essere molto pignola. Boh. Comunque sei un portento. Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  19. Mi stavo perdendo la foca recc-chiavar-francyese!!! Sul lievito madre ti dò ragione, mi farebbe strano avere nel frigo una cosa viva. Yougurt a parte...una cosa viva viva...più viva insomma.
    E se vado in vacanza una settimana e mi muore? Io non ho mai ucciso nessuno, anche se l'idea di farlo mi alletta...magari un giorno partorisco un lievito madre, anzi un lievito figlio, e l'ammazzo sii!!!
    Scherzi a parte stavo per andare a fare il pisolino ma i vostri tira e molla mi hanno attratta come la vespa all'uva e ora? E se sogno il lievito madre che si impossessa di me tipo blob? Mi faccio un goccio di limoncello così dormo come un sasso

    RispondiElimina
  20. maccheccacchio! Vengo qui per la torta... e mi trovo ancora 'sta focaccia???
    Baci delusi sniff

    RispondiElimina
  21. @Meris: la Fausta è professoressa in tutte le materie, come al Ginnasio, un unico prof per italiano, greco latino, storia e geografia...due cogl...
    @Marcella: condivido pienamente, non avrò mai abbastanza coraggio per fare il lievito madre, nu nu!
    @....: mmmmm, stasera c'è la partita ed il Cicciotutorbianconero si gode le sue orette di sano masochismo...tomorrow.

    RispondiElimina
  22. Bellissimo post,buonissima focaccia,molto invitante!Brava come sempre,carina!Un bacione:)

    RispondiElimina
  23. Buona e golosissima la tua focaccia-torta al formaggio :-).

    Io posto spesso, le cose che di solito mangio a cena, quindi cucinando tutti i giorni volendo potrei postare tutti i giorni (volendo... dovrei dire se potessi, se ne avessi il tempo) e non diventa ripetitivo perche' si puo' postare anche un contorno, o solo il dessert, o solo un frullato, o una variazione ad un piatto che faccio spesso. Comunque, visto che mangio solo piatti vegetariani, e spesso poco calorici, spero di non ingrassare!

    Per quanto riguarda pane e focacce...queste sono le mie cose preferite, eppure forse le meno postate perche' tendo a fare sempre le stesse (con glutine, spiacente).

    Ciao e buona settimana!

    Alessandra

    RispondiElimina
  24. La prof ringrazia per i cogl...

    RispondiElimina
  25. Che bel blog, potrei dire: cucina e simpatia! La focaccia è una delizia, complimenti!

    A presto!

    Giovanna

    RispondiElimina
  26. Complimenti per le vostre "deliziose battute", ma ancor di più per la meravigliosa torta-focaccia al formaggio!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...