mercoledì 3 agosto 2011

SONO QUI…


-  Buongiorno dottoresa, vorrei del lievito di birra.
 Buongiorno a lei, come lo preferisce? Bustine, compresse…-
-  Vorrei del lievito di birra naturale, non di sintesi.-
-  Cosa intende per naturale, mi scusi?-
-  Naturale, biologico, non di sintesi!-
 …Bè, signora, credo che allora le convenga andare nel banco del super mercato vicino e comprarne un panetto… di lievito di birra.-
- Eh, ma nemmeno quello è naturale, sa? Proprio per niente! Comunque, lei cos’ha?-
Cos’ho? Tanta pazienza sicuramente ed anche le cinque persone che sono in coda dietro di te.
Prendo nel retro solo due tipi di lievito perché questa è tosta e rompe i coglioni perciò cerco di farmi il meno male possibile.
- Ho questo della Body Spring che è un ottimo prodotto, fanno dei buonissimi monoconcentrati…-
- Ah no eh, sono americani, proprio no!-
Chissà se al Signor Angelini gli hanno rivelato le sue origini Yankees, lui che ha fatto e fa passar la febbre a tutti gli Italiani, piccoli e grandi…mah!
- Poi cos’altro ha??-
- Queste, ma sono bustine Aromatizzate (e calchiamo sulla parola aromatizzate perché fa una paura tremenderrima, no?) alla pesca e queste compresse con le vitamine del gruppo B.-
- Ah…Raimondo? Raimondo? Vieni un attimo a vedere!-
E Raimondo arriva, ma non mi fa proprio pena niente perché non ha l’aria del marito succube apallico, ma anzi, si dimostra molto interessato all’argomento.
La signora gli mostra la scatoletta.
- E le vitamine, sono naturali o di sintesi?-
Ma santissima la tua…
- Ma non è possibile che siano naturali signora, non può pensare che in una preparazione mettano le vitamine naturali. Si mangi una vagonata di verdura e carne, quelle si che sono vitamine B naturali!-
- Ah no eh, io l’ho trovato il lievito con le vitamine naturale.-
Fatti una bella coltura di Saccharomycetes Cerevisiae, parlagli, nutrilo e mangiatelo!
- Guardi che ci sono delle norme igienico sanitarie e delle direttive del Ministero della Sanità, non è che si possa vendere prodotti naturali così, le aziende hanno degli obblighi per ottenere l’autorizzazione all’Immissione al Commercio, tests antibatterici e controlli sulla purezza del principio attivo…non è così semplice.-
Ci sono, per fare un esempio, tante belle piantine in natura che hanno, magari, dei bei fiorellini che ti danno una tisanuccia buona buona, sana sana, ma hanno le foglioline che sono tossiche tossiche e, perciò, se il principio attivo, quello buono buono, non viene raccolto, separato, filtrato e testato in purezza come si deve, magari quella tisanuccia non ti fa più tanto bene bene.
Magari queste piccole ed insignificanti nozioni non le sai e dai per scontato che tutto quello che ti propinano come naturale o biologico tanto buono buono non sia, ci hai mai pensato?
- No, no, si trovano invece…Comunque, Raimondo, leggi un po’ questo, pensi che possa andare bene?...- e Raimondo, molto serioso legge. – Adesso ci ricordiamo la marca e poi chiamo il dottore così gli chiedo se per me può andare bene. Se conferma, oggi lo vieni a prendere. Grazie dottoressa, buongiorno.-
Raimondo non si è più fatto vivo…
Mi chiedo chi possa essere il medico di questa gentil signora e mi chiedo anche se sempre la gentil signora in questione farebbe tante scene se, in caso di una grave infezione, le venissero somministrati antibiotici di sintesi e non raschiati dalla muffa della sua cantina…
E siccome, fondamentalmente, non mi faccio mai gli strczzzz  miei, mi chiedo anche se Raimondo giri in bicicletta oppure in treno…
Che auto guiderà Raimondo?
La prox settimana sono qui.
Tra persone che rispettano sul serio la Natura, che coltivano la terra godendo appieno dei suoi frutti…le mele in questo caso che, credetemi, si aggirano intorno ai 5 miliardi (vi rendete conto??)
Chissà che lievito di birra consumeranno?...Di certo, non troverò per terra la scatola che me ne indicherà la marca.
A presterrimo ragazze, mi mancherete.

21 commenti:

  1. Beata te che sei liiiiiiiiiii, io sono ancora al lavorooooooooooo (in ferie da lunedì!!) E Raimondo, gira in bicicletta, in treno??!?!?!? Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Ma non mi avevi detto che anche tu rimanevi a spadellare?ma guarda un po' invece dove se ne va senza dire niente!!goditi tutto anche per noi!!buona permanenza!!

    RispondiElimina
  3. Ci mancherai! Intanto io non entro più in farmacia come prima...ti penso sai? Anche se la mia farmacista è acidissima (intanto il farmacista è uno strafigo!)
    Riguardo al bio ci hanno rotto tutti...pensa che all'Ikea l'altra volta hoo visto il panzerotto bio....come fa un panzerotto ad essere bio non lo so...e la gente si ammocca tutto!
    Baci Tinny cara e divertiti!

    RispondiElimina
  4. Sei un mito. Acc... alla distanza che ci separa.
    Goditi una settimana di meritato relax.
    Sei sicura che basti una settimana? Non è che mentre passeggi tra le montagne..incontri Raimondo? Bè, non occorre sapere che macchina abbia per usare il tuo bazooka rosa. Se lo incontri lì...basta una spintina sul dirupo e si parlerà di incidente in montagna: "anziano cade da un dirupo. Il soggetto era un paranoico imbecille fissato con il biologico, e alla fine è morto cadendo da un dirupo". L'avesse saputo prima magari si sarebbe dato alla pazza gioia, magari avrebbe lasciato la moglie all'Autogrill e si sarebbe trasferito ai caraibi, attorniato da belle donne, dandosi all'alcol. Ma tanto queste fortune non ti capitano, Raimondo non verrebbe mai in montagna...e se poi non prende il cellulare poi come lo sente il medico??? Pazienza, devi solo sperare che il suo farmacista di fiducia scambi una polverina con un'altra, perchè lo farà prima o poi (anche a lui gireranno a due mila cosa credi?!), e così...addio Raimondooooo

    RispondiElimina
  5. ciao. ho letto il tuo post e me la sono risa di gusto!!!!
    però hai toccato un tema che a em sta molto a cuore e che ritengo importantissimo: come distinguere quel che è "sano" da quello che non lo è? il bio è una rpesa in giro? come difendersi?
    insomma...sono molto confusa in merito e muoversi in questo dedalo è davvero complesso.
    cerco di fare le scelte che per me sono giuste, ma non so se lo sono oggettivamente.
    insomma..un gran casino.
    ti auguro buonissima vacanza e riposati tantooooo!!!!!!

    RispondiElimina
  6. ma tinny raimondo era almeno lui biologico?
    Baci

    RispondiElimina
  7. Il concetto corrente di "biologico" si confonde con "naturale". Quindi se voglio ammazzare mosche od afidi uso l'estratto "verde" di piretro: lungi da me l'idea di ricorrere ai piretroidi di sintesi (più stabili), ohibò. Dimentico che le piretrine "naturali" sono fortemente fotosensibili ed inattivabili, quindi il mio trattamento "biologico" fa meno di un tubo a meno di non lavare le incaute mosche con litri di pozione, però sono contento. Di questo passo perché non ricorrere alla polvere di noce moscata per uno sballo amfetaminico anziché all'ecstasy ed analoghi di sintesi? Starei certamente male dopo aver ingurgitato 1 kg di noce moscata, però sai che bio-soddisfazione!

    RispondiElimina
  8. *))Silvia: a me basta che Raimondo giri fuori dalle balle!! Buone ferie anche a te, un abbraccio.
    *))Makenia: spadello fino a domani, dai! Un saluto, a presto.
    *))Marcella: le farmaciste sono tutte acidissime...!! Lo gradirei anch'io il panzerotto glutenfree biologico...lo cercherò! Un bacione, buona vacanza.
    *))Ciccina: ma lo sai che "me lo sono" pensato il bazooka rosa?? No, no, credo che Raimondo ci vada si in montagna, mi da l'idea...mo lo cerco...e lo spingo...bacini!
    *))Salamander: il biologico va di moda e, per questo, molto spesso non ci si sofferma a pensare quanto un prodotto, un alimento, lo possa essere davvero, senza correre rischi. C'è una grande disinformazione, soprattutto sull'uso dei pesticidi che vengono etichettati come pericolosissimi e tossici quando non lo sono. Ti faccio un semplice esempio da figlia di un prof Ordinario di Tossicologia, ora in pensione, e olivocoltore a tempo pieno e camelia-dipendente: quando si trattano le olive per la mosca olearia, spruzzi spruzzi ovunque veleno?? No e sai da cosa lo capisci? Perchè sei circondata tutto il tempo da api e farfalle e coccinelle che si fanno allegramente gli affari loro sui loro fiorellini senza esserne minimamente toccate. E' per questo che bisogna stare attenti e non dare per scontato che il biologico sia sinonimo di sano mentre tutto il resto no. Quello che ho scritto sul controllo dell'effettiva purezza è importantissimo...Un abbraccio.
    *))Zucconcello: A PROFFFFF!!!! Bacino...

    RispondiElimina
  9. *))Stefania: scusommi, ma saltossi la riga...cecata sono! No, non credo che lo fosse...anche se, in natura, di rompiballe ne esistono tanti! Un bacione.

    RispondiElimina
  10. grazie! mi piacerebbe approfondire gli argomenti riguardo, ad esempio, quale "veleno" è davvero dannoso e quale no....quali sono gli effeti negativi di un prodotto biologico...insomam, cose così. giusto per sapremi oerientare e diventare una consumatrice consapevole per davvero!
    hai qualche cosa da consigliarmi? libri....

    RispondiElimina
  11. Tinny che bel posto hai scelto anche tu mi mancherai, con le tue storie divertenti l'ironia e la simpatia che spargi un pò in giro in tutta la blogsfera, ti dice niente 15 piani di torta etc, etc,..? Quanto dovrò aspettare il prossimo post? un bacione affettuosissimo e riposati, non dire mai in vacanza che sei una farmacista altrimenti....oh dottoressa ho un dolorino qua che mi consiglia. Dì che sei una foodblogger, non sapranno cos'è e se la svigneranno lasciandoti in pace.abbracci Mony

    RispondiElimina
  12. certo che con il tuo lavoro ne capitano di aneddotti divertenti! Buone vacanze e ci riblogghiamo al tuo ritorno! A presto!

    RispondiElimina
  13. Come ogni cosa anche questa è diventata una moda e ha fatto nascere il business del biologico a 360°, la gente crede di trovare il "liofilizzato" bio, il vestito bio, la medicina bio, ecc. Penso che l'argomento sia molto più complesso e riguarda innanzitutto la consapevolezza di uno stile di vita sano e rispettoso della vita e della natura.
    Buone vacanze
    a presto
    Nunzia

    RispondiElimina
  14. Ahahahah!Sei divertentissima ...ti auguro buone vacanze, d'altronde in un posto come quello come potrebbero non essere buone? Ci verrei anch'io... bacioni

    RispondiElimina
  15. Ma sei tu che ci mancherai, tu e i tuoi esilaranti racconti lavorativi :DDD
    Mi fai rotolare ogni volta, un bacione

    RispondiElimina
  16. ha ha ha!! quoto con Elenuccia e Monicuccia ;) di la verità: Raimondo ti mancherà vero?! tesoro vatti a fare sta settimana in quella specie di discarica che ti sei scelta, con l'immondizia agli angoli delle case, cicche di sigarette ovunque, cibo in scatola e merendine americane, tanto io non ti invidio mica...no no!! Bacioni ciccia e divertitevi :XX

    RispondiElimina
  17. No capisco cosa voglia dire di sintesi.... :-)

    RispondiElimina
  18. Anche tu mi mancherai, questo post era un distillato di umorismo. Tinny, sei fantastica, i tuoi post mi piacciono tantissimo. Avrei voglia di conoscere Raimondo e consorte...

    Bacioni Giovanna

    RispondiElimina
  19. certo che il tuo lavoro deve essere proprio divertente...avrei voluto esserci :D ah,e data la foto vorrei essere anche lì in vacanza :)
    buone vacanze,baci

    RispondiElimina
  20. Prima di tutto: BUONE VACANZE!!!!!!
    E' divertente leggere le tue avventure in farmacia perché queste tipe le incontri davvero, si, si esistono eccome e se la tirano pure! Pensano di essere informate, preparate e spesso ti spiazzano... tanti bacioni e rilassati! ti aspettiamo con le foto!

    RispondiElimina
  21. Tinny, sìttroppoforteeee!!!!
    NN ho parole, rido :D
    bentornata, ho visto che anche per te -siggh- le vancanze son finite, si torna al banco e via con nuovi "Rai-mondi" (si, perché quelli lì sono un mondo a sé!)
    bacione

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...