domenica 4 marzo 2012

GIRA LA RUOTA...

Vi ricordate  il gioco “Il Pranzo è servito”??
Il mitico Corrado e valletta sufficientemente vestita, ti facevano trascorrere  una piacevole quasi-oretta. C’era quella gigantesca ruota che a suon di musichetta (tararararatararararatarararararatararara!!!!!) ti  regalava, dopo una superrispostona, della megasuspence…formaggi! Cazzarola, ne ho gia tre…vabbè. Dolce! Minchiuzza, anche quello, vabbè…e così fino al menù completo…difficilisssssssimo!
Noi, invece, in farmacia, abbiamo un’altra ruota, meravigliosamente interessante.
La ruota dei preservativi!
Posizionata accanto ad uno dei banchi, terrorizza, non so perché tutti i cagnetti che entrano, ma affascina il compratore uomo-tipo.
La osservano ammaliati, inclinando il collo per osservare.
E tu, con voce professionale:”La giri, la giri pure!”.
E loro la girano, un po’ emozionati perché chissà cosa ti capiterà???!!
Long Pleasure che, in realtà ti anestetizza pure un po’ e “OMMMIODDDIO!!! Non lo sento più!!! Sarà morto???!!”
Tararararatarararararatararararatarararara!!!
Nude! Bè si, mi sconfinfera di più!
E se magari esci con quella là che se la tira e che tanto non te la darà mai, gira la ruota e spera che esca la confezione dei Play da due perché intanto non è che te ne servano di più…però non si sa mai, dai!
Gira la ruota! E zac, quello un pochino più spesso e resistente perché sei un po’ paranoico ed il fattore sfiga è risaputo che c’è eccome, il burlone!
Quelli maxi taglia li teniamo dietro al bancone…ne abbiamo solo due pacchetti…sapete com’è.
Accanto alla ruota, il banco prosegue con l’esposizione di gingilli e gingillotti.
E ti devi anche documentare sul funzionamento ed inserimento perché poi, dall’alto della tua professionalità, dovrei anche spiegare come utilizzarlo.
Poi ci sono i bambini che, mentre la nonna ritira le pastiglie della pressione, agguantano il super gel lubrificante alla fragola…o al mango, che te lo puoi infilare proprio dove preferisci, usarlo persino per farci le granite e “Cos’è nonna??!!” E la nonna (generazione che non ha brillato per costumi sessuali!), rimane basita, colorito terreo.
“E’ una pomata per i dolori!” fai tu.
“Ma è alla frutta??”
Bambini…anche noi eravamo così?? Io non mi ricordo, me ne stavo zitta e muta.
“E’ alla frutta, ma è una medicina che a te non serve…ancora.”
A bambino! Ebbastaunpo’??!
Poi arriva lui, cappotto praticamente fatto su misura, occhialoni da sole alle cinque del pomeriggio, barba incolta, ma quell’incolto strastudiato che fa molto calciatore di Serie A, che ti presenta la ricettina della pillolina blu, dosaggio massimo e, dopo un po’ che si guarda intorno, ti chiede con discrezione dove sono i  preservativi.
“Laggiù…la ruota…” eh sì che non la vedi no, con quegli occhialoni lì!
Li guarda uno ad uno e sceglie il top “Double Plesure”…premuroso.
Eh si che “c’ha” anche un buonissimo profumo, ma non ti azzardi a dirglielo perché, maniman, chissà cosa potrebbe pensare, proprio no!
Poi arriva il gruppetto di ragazzotti che sghignazzosi si guardano la ruota e si danno di gomito.
Uno più sfigato dell’altro, li guardi e pensi “Non credo che vi serviranno almeno per i prossimi 5 anni, ma vedete di non tenerli nel portafoglio per tutti quegli anni li, eh? Che il giorno che vi dovessero servire, sarebbero belli appiccicati alla plastica e sciolti, va?”
Poi ti arriva il bulletto, con la buzza di fuori, il pantalone jeans sbrindellato che ti mostra orgoglioso metà sedere, collezione di brufoli in ordine per dimensione, aria da uomo vissuto che il giorno prima ero col mio amico Rocco a dargli due dritte e ti chiede:” Ce li avete quelli fosforescenti??!!”
A parte che credo che a te, altro che 5 anni ti ci vorranno prima di aver la fortuna di trovare quella che chissà perché, te la darà, ma cosa te ne fai con i preservativi fosforescenti??
Io che, forse lo avrete già capito, ho una certa fantasia, mi immagino tutti ‘sti ragazzotti sfigati al buio che giocano a guerre stellari…Scinnnn, alabarda spaziale! O che forse, come un bellissimo film di Woody Allen, non avendo una grande esperienza, han bisogno della segnaletica per capire da che parte si trovi l’aggeggino e la strada da percorrere…Guardi si, vada sempre dritto, avanti…si, si, si infili pure li che dovrebbe andar bene…fatto? Okkei, bravissimo, ora si accomodi pure e tante grazie…alla prossima, si, si, il suo numero ce l’ho, la chiamo io, tranquillo…no, no, non è necessario che io le lasci il mio…tranquillo…grazie ancora, ne??
Tarararararatarararararatarararararatarararaaaaaaaaa!!!

Riprendendo la superpolemicona del post scorso (!!!), vi lascio questa ricetta dal nome impronunciabile, ma non per me perché, come ormai molte di voi sanno, conoscendo perfettamente il francese, so come si scrive e come si pronuncia…ecchediamine!
…Cremidda Scibust...



Per la ricetta di questa cremidda vi riporto da Faustidda....ma va???
Avrà un gran brutto carattere, ma è da queste piccole cose che capisci quanto valga un blog di cucina o no: le dosi, le istruzioni passo passo, son perfette…e ve lo dice una fonfa che non si è mai azzardata a fare una crema del genere.
Io ho dimezzato le dosi e ne escono due ciotolinchie perfette perfette.
Il giorno dopo è ancora più buona.
Ho usato la colla di pesce consentita (Lo Conte), un foglietto da 2 g. e la marmellata ai frutti di bosco consentita pure quella (ma che balle però, no??).



Colgo l’occasione per ringraziare Silvia per questo premio…grazie mille carissima.


30 commenti:

  1. ... e metti una foto della ruota dei preservativi!!!

    :-) :-)

    RispondiElimina
  2. ma prima di girare la ruota rispodono alla domanda? e se ne collezionano due uguali e non riescono a fare il menù vanno in bianco?...tesorissima quante domande mi stai creando in testa....baciuzzi

    RispondiElimina
  3. come al solito i tuoi post fanno sorridere ma anche un po' riflettere!tutto questo timore dinanzi alla ruota denota un po' di ignoranza culturale e scarsa educazione sessuale..o no?per il resto..la crema è da urlo, non si fanno questi scherzi a chi fa la fame!:)ciao bedda, a presto!

    RispondiElimina
  4. :-)Un bacione e Buona settimana,carina!

    RispondiElimina
  5. Vale: ennò, dai!...Se non si capisse la marca la farei anche! Un bacione.

    Stefania: sei un genio! Ovviamente vanno in bianco si! Un bacione carissima.

    Spunti: grazie come sempre. No, non credo. E' proprio "l'aggeggio" in se, forse perchè ce ne sono molti in esposizione e sapete com'è, scegliere non è mai semplice!

    Lenia: sempre squisita. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con un abile fotoritocco oscuri la marca... no???
      ora vado nella mia farmacia e pretendo la ruota :-)
      e pure i pres fosforescenti, neri no che "assottigliano"... :D

      tremenda!!!

      Elimina
  6. Sono già ridicoli davanti a qualsiasi scaffale...perchè sembrano AVANTI,ma in realtà non lo sono proprio...immagino con una ruota girevole...e i cagnolini non lasciano uno spruzzino visto i gusti alternativi?
    Sei mitica!!! baci;))

    RispondiElimina
  7. Ma se il bimbo curiosone, non contento della "pomata per i doliri" alla fragola, si metteva a girare anche la ruota?!?!?
    Tararararatarararararatararararatarararara!!!
    Un antipertensino a portata di mano per la povera nonna ce l'avevi?
    Esco da un week end in cui un'amica m'ha fatto 'na capa tant con la chiboust...mi sa che sarà caoso di provarla ^_^ Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  8. solito post esilarante!
    ma di ragazze, non ci sono mai le ragazze che li vengono a comprare?

    la scibust è proprio bbona, e il tuo dolcino 'na meraviglia.
    solo che dopo il preservativo fosforescente non riesco a gustarmela come vorrei :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, di ragazze ce ne sono. Ma non ci perdono tanto tempo a sceglierli!

      Elimina
  9. COme sempre sono in terra dal ridere, cremidda scibust inclusa..
    e del distributore che ti posso dire se non che una volta sono andata il posta nel paese dove lavoravo, che era adiacente alla farmacia, con i parcheggi tutti belli allineati sul davanti, di quelli a pagamento con la macchinetta che ti fa lo scontrino dell'orario... e io parcheggio, poi di corsa mi fiondo davanti alla macchinetta, mi ci fermo davanti mentre tutta intenta guardo in borsa per cercare disperatamente qualche moneta... finalmente trovo la moneta e allungo il braccio... verso il malefico distributore di preservativi (!) che stava piazzato tra la farmacia e la posta. No, dico, ma cosa sarò sembrata a chi m'ha visto?!?

    RispondiElimina
  10. Tinny, tesorooo sono piegata in due!!!! Post bellissimo come sempre e la Cremidda è da urlo!!!
    Bacioni, buona settimana e.......gira la ruota, gira la ruota

    RispondiElimina
  11. Scusa ma ti ricordi il pranzo è servito di Corrado????? Ma scusa, quanti anni hai? .......anch'io me la ricordo!!!!!

    RispondiElimina
  12. Grazie di cuore! Mi sono fatta una bella risata. Che di lunedì mattina è cosa buona e giusta ... Bella pure la cremidda. Buona settimana.

    RispondiElimina
  13. guerre stellari al buio ahahhhhh, sei uno spasso come sempre! complimenti per il premio e per la crema ben fatta si vede che l'alunna presto....un baciuz Tinniade. mony

    RispondiElimina
  14. Hihihi, io avevo il gioco da tavolo del pranzo è servito :)))))
    Da questo si deduce che mi è sempre piaciuto mangiare, fin da piccola; ero piuttosto paffutella! Il basket mi ha salvata dalla silhouette boterinana!
    Che ridere...la ruota dei preservativi!!
    Pagherei per vederti dare le indicazioni di uso corretto e vestizione :DDDDDDDDD
    Questa crema è stupenderrima, da rifare.

    RispondiElimina
  15. sei uno spasso, è un piacere passare da te. Baci.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. ma come! Non hai neanche sottolineato il fatto che tu il termometro non ce l'hai! E sì, signore mie la Tinny, per la causa, s'è ustionata un dito (signùr, Tinny, ci vuole tanto a capire che uno sciroppo a 121 gradi è BOLLENTE???)
    Però il risultato è perfetto, una cremidda sofficiosa, mobbida mobbida, come dev'essere. Insomma, forse sarà sta ruota (solitamente le giostre mi provocano giramenti di capo) ma oggi proprio non posso far altro che farti i miei complimenti! Questa crema cippùz S'HA DA FARE! baciddi

    RispondiElimina
  18. Furbetto il giovanotto li voleva fosforescenti,per dire io ce l'ho speciale :))
    sei unicaaaaa!! ti potevi risparmiare la foto dell'interno della crema mamma mia e da urlo!!!
    Bacioni buona settimana

    RispondiElimina
  19. Sei un mito.................a me i preservativi non servono più..................Ma la cremidda...io la voglio!!!!!!!!!!!!!!!Buona giornata!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Sto ridendo come una matta! Il bambino curioso è il massimo! :-)
    Parliamo di altri anedotti daanti a questo dolce golosissimo?
    Un bacione grandissimo

    RispondiElimina
  21. Mi rotolo a terra dalle risate (tanto sono diventata una palla con questo mio blog)....non ce la faccio......
    Chi mi aiuta ad alzarmi......Tinny dove seiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii...

    RispondiElimina
  22. hahahahhhhhhhhaaahhhhhaa...non riesco a scrivere altro :-)) MITICAA!! anche la tua cremidda ;-) seppi e sono contenta ;-)) bacetti .-XX

    RispondiElimina
  23. Alura...qui urge una spiegazione: ma te sta roba puoi mangiarla??volgio dire: creme egelati sono glutenfree (si lo so, che sono una capretta abbi pazianza)? Io pensvao che questa roba ti fosse vietata!!!!!

    Secndo punto: quando fari un libor dal titolo "le avventura di una farmacista"? No perchè io lo aspetto..e come figura iniziale metterei, appunto, la ruota dei preservativi (successone garantito)! (mica scherzo io)

    RispondiElimina
  24. "Scinnnn alabarda spaziale" sarà il mio nuovo urlo di guerra!!! ahahahahah me fai morì...
    anch'io voglio il libro delle tue avventure!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Certo che è anche divertente il tuo lavoro, a volte eh??? Che fatica però trattenersi dal ridere in certi momenti e con certe persone..
    Una volta avevo chiesto una cosa a mia mamma, non capivo cosa fossero gli ob. Mi zittì dicendo che ero troppo piccola (avevo 10 anni). E dovetti attendere qualcuno più disponibile (e meno pudico) per spiegarmi tutto quello che sta dietro a questo articolo pubblicizzato a piena pagina sulle riviste tipo "confidenze"..

    Grazie per il commento sul mio blog. Non lo sapevo di Mamà.. Si sono esserini speciali, unici ognuno a modo suo. Dolci e insostituibili.

    RispondiElimina
  26. Sei troppo forte!!!! :) :) Bellissima poi la cremidda :) Kiss

    RispondiElimina
  27. Tinny l'ho letto con mio marito Dioooo che ridere! GRazie di esistere:)))

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...