sabato 27 ottobre 2012

LA ROMPISCATOLE...







Ci sono alcune tipologie di cliente che ti indispongono dal primo momento.
Da come entrano, da come non rispondono al tuo cortese saluto.
Lavorando ormai da un tempo che mi sembra infinito, mi rendo conto giorno dopo giorno, che per alcuni le basilari regole della buona educazione non rientrano proprio per un bel niente nel loro cervelletto occluso.
Pazienza.
Ma se ti accusano di essere la responsabile dello spreco mondiale di centinaia di miliardi di milioni di scatoline, allora il livello di indisposizione sale.
Un cliente in particolare ogni volta che viene servito, deve sempre sproloquiare nelle solite, ormai banalissime, problematiche esistenziali.
Credo anche che se avesse costruito in tutti questi anni tutto quello che ha parlato, la Muraglia Cinese, impallidirebbe perché di misere dimensioni.
Bene.
Entra e lo servo.
Prende la scatola e me la mette davanti al naso.
“La vede questa?!” agitandomela.
Annuisco…cecata si, ma…
“La vede? Sa che cosa faccio?? Prendo questo e la scatola??” estraendo il blister delle pastigliuzze e lanciandomi la scatola sul banco.
Allargo gli occhi.
“Deve far qualcosa!”
Io serafica la prendo e la butto nel cestino.
“Ecco! Brava! Comodo così, eh??!!”
“Ascolti che cosa vuole che le dica?”
“Ci sono 3000000 al Mondo di ipertesi! Possibile che non facciate niente per questo spreco assurdo? E del foglietto illustrativo poi?? Che cosa vuole che se ne faccia uno??”
“Ma, magari se lo può anche leggere ogni tanto per avere idea del farmaco che assume…sa, sono obbligate le aziende farmaceutiche a metterlo dentro alla scatolina!”
“Faccia qualcosa! Dica a chi di dovere che la devono finire di perseverare in questi sprechi!”
Si perché adesso io chiamo il Signor Pincopallo leader di mercato a livello mondiale e gli dico se, per cortesia, da domani non produce più scatoline e foglietti illustrativi, ma solo blister volanti, sciolti, ma in un elegante alluminio luccicoso…ho giusto giusto il suo cellulare.
Ma allora!
Ma proprio a me lo devi menare??
Che, per la cronaca, la raccolta differenziata la mia Farmacia la fa proprio bene perché divide pure la carta dagli involucri di plasticuzza varia e quindi, la tua “merdavigliosa” scatolina, va a finire proprio dove deve e, chissà, magari verrà pure riciclata in un morbidissimo rotolo di carta igienica che, probabilmente un giorno ti potrà servire…o no?
Mi chiedo quanti miliarduzzi di scatoline di psicofarmaci ci saranno al mondo da riciclare.
Ora scusatemi, ma ho in linea l’amministratore Delegato della Multinazionale “Misonpropriorottaleballe S.N.C.”, che gli devo spiegare due robine.

27 commenti:

  1. ma tutti te li trovi???

    metti avvisi specifici??? come fai???

    RispondiElimina
  2. Hai mai pensato di raccogliere i tuoi aneddoti in un libro? Avresti sicuramente successo. Cose stranissime che però almeno ci fanno ridere un pò. Certo per te che le vivi non è così!!!! Ci vuole proprio tanta pazienza. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. E brava che riesci a scriverne con la tua buona ironia e ci passi sopra!! di rompiscatole cosi ce ne son sempre stati e sempre ci saranno. Se non ci arriva da solo... vorrei vedere nella sua 'monnezza se veramente separa quel che va separato!! Complimenti per la raccolta differenziata il mondo ti sta sorridendo, e io pure. Un blognobel per la tua farmo-pazienza!!
    buon weekend cara Tinny, rilassati e passa una bella domenica!! qua sta per arrivare la neve vicino vicino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E complimenti ai tuoi pelosi, per suonare prima di entrare!! Gli animali hanno un'intelligenza diversa da noi, sono ancor più sensibili e spesso sta a noi imparare a capirli. A volte invece, sono loro a stupirci, imparando a comportarsi come umani :-)
      buona Domenica

      Elimina
  4. Rieccola qui la mia farmacista preferita! certo il giro di clienti del tuo posto di lavoro è un pò bizzaro ecco...
    Ti abbraccio forte,
    Ellen

    RispondiElimina
  5. Che bello!!! Evviva!!!
    La Tinny è tornata!!! Sono stra felice e se per farti tornare è servito un rompiscatole un EVVIVA anche per lui!!!
    Grazie!!!
    Buona Domenica

    RispondiElimina
  6. Bentornata,mi hai rallegrato la mattinata con le tue battute.
    Sei una indispensabile blogger....lo sapevi?
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  7. Ti appoggio pienamente!
    Troppo forte!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  8. Ahahahahah... Ma dai! Vengono a sfogarsi con te, molto probabilmente dai l'impressione di essere una tipa molto tranquilla e predisposta ad ascoltare i disagi degli altri. SI! Sembri così ora lo posso dire ........che ti ho vista!

    RispondiElimina
  9. Tinnyyyyyyy!!!!! Ho visto le foto del Ciccio...sono stupende! Bravo il Ciccio! Quel coso..lì...Flickr dove ha messo le foto, farebbe comodo anche a noi....capito mi hai????

    RispondiElimina
  10. sì, vabbé...
    ma LA RICETTA???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minch....ma sempre lo stesso commento devi lasciare??
      Ho sempre pensato che fossi dotata di scarsa fantasia, ma fino a questo punto onestamente non pensavo...

      Elimina
  11. effinché non metti la ricetta (culinaria!) io continuo.
    A posto così

    RispondiElimina
  12. ai tuoi clienti non manca certo la fantasia... secondo me ti hanno sgamata e lo fanno apposta per poi farti scrivere i post!!! ti adoro, avanti così, anche senza ricette ;)))

    RispondiElimina
  13. Era ora che tornavi a scrivere! Consolati. Tu almeno rompi le scatole per riciclare ;-)

    RispondiElimina
  14. MI MANCAVIIIIIIIIIIIIII ^_^ Cmq questo più che iperteso me pare schizofrenico. Magari la pressione gli s'alza di conseguenza :)) Bedduzza sei :) Baciotto

    RispondiElimina
  15. Che ridere!!!! Ma qualcuno normale ci sarà in giro !?

    RispondiElimina
  16. Oddio sto ancora ridendo!

    Ce ne sono di vari tipi di rompiscatole, è proprio vero :)))

    RispondiElimina
  17. bentornata, stavo per andare a "chi l'ha visto"!!! Mi mancavano i tuoi post, anche se sono di pessimo umore mi fanno sorridere (e te paresse poco) un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  18. ciao carissima, grazie per la tua visita!! ho aggiunto un link che spiega di più sulla simpatica ospite della nostra zona, casomai ti interessasse. Bacioni!

    RispondiElimina

  19. pagherei per vedere la tua espressione! secondo me te li mandano i tuoi coleghi, poi riprendono le facce che fai e se le godono il sabato sera tra una birra e una pizza :-D mabravaaaaaa! baciotti :-X

    RispondiElimina
  20. Grande Tinny...è così che ti voglio! lasciali perdere i clienti rompi rompi se no ti riduci come mia sorella...sai che è stressata dalla mattina alla sera...Farmacista è il lavoro più stressante di tutti dice lei...ma invece bisogna farsi un sacco di risate!!!!un bacione grande grande.... aspetto la prossima avventura della "tua" clientela (ricordati sono tutti così!!!)!

    RispondiElimina
  21. ooooooooooooo e me l'ero perso questo post! mea cupla, però pure tu, tutta sta astinenza era necessaria??magari sì per irprenderti bene bene e raccontarci queste cose divertentissimi!.DD
    Dperò bella, ascolta: quello sta male, è chiaro! chiamate un'ambulanza la rpossima volta :DDDDD

    RispondiElimina
  22. Complimenti vivissimi!!!!
    Un sorbetto al limone favoloso!!!
    Sono felicissima per te e non mi è venuto ne mal di stomaco ne mal di testa, ti adoro!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  23. Ecco appunto ma cosa me ne faccio di una scatola vuota? :)
    Dai commenti intuisco che anche tu sei stata assente per un po,io spero di riprendere a postare nei prossimi giorni.
    Un bacione cara! Francesca

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...