domenica 16 settembre 2012

La pillolina magica...


E  rieccomi...ma chissen'èaccorto che non c'erooooo???
Non ho proprio più avuto nè la voglia nè il tempo, lo confesso.
Ci sono stati parecchi cambiamenti per il mio lavoro e le varie liberalizzazioni purtroppo non hanno reso la nostra situazione (farmacisti dipendenti!) una passeggiata.
Perciò dico addio quasi definitivamente alle ricette, non vi delizierò più con i miei meravigliosi dolci, le mie creme al cucchiaio, le miei torte da fine pasto, inizio pasto, quasi pasto... i miei biscotti, i miei pani colorati....no....forse sto parlando del blog di qualcun'altra??? Mah...non credo....
Mi limiterò quindi a raccontarvi, ogni tanto, qualche belinata, chedditeeee???
...
Col cervello non si scherza, lo sappiamo.
Spesso abbiamo a che fare con persone molto problematiche che si curano (parecchie male) e non migliorano.
Una in particolare potrebbe essere la star indiscussa di un film dell’orrore: occhio spiritato, capello nero-grigio impomatato da gel (forse no), panzone prominente da quei dieci litri di birra al giorno.
Anni fa mi chiese se poteva smettere un noto antipsicotico perché era da un po’ che non sentiva più le voci.
“No, no, è meglio che continui. Semmai lo chiedi al tuo psichiatra la prossima volta che lo vedi, eh?”
L’altro giorno entra e ti fissa.
Tu lo fissi e lo saluti.
Lui con fare serioso ed un po’ accigliato inizia :”Senti un po', volevo chiederti una cosa…parliamo seriamente, ok? Siamo tra persone adulte e serie, no?”
“Certo…”
“Ecco…bene…perché io voglio sapere una cosa…ma sul serio, eh? Seriamente…tra te e me. Perché siamo tra persone serie ed adulte che non parlano di stronzate e non stanno a perder del tempo. Eh? Seriamente.”
 “Eh, ho capito... seriamente.”
Ma allora su! Che c’è gente che aspetta!! Seriamente seriamente, ma  che cosaaa??!!!
“Non è per me, chiaro, perché non mi interessa. E’ per mia sorella che me lo ha chiesto ed io lo chiedo a te, okay? Seriamente.”
“Mmm.”
“Io voglio sapere, seriamente, se esiste una pillola che ti fa vivere tutta la vita. Per sempre.
Non mi importa quanto costa perché se esiste io la compro. Ma non è per me, chiaro? E’ per mia sorella…seriamente! Se esiste tu me lo devi dire ok? seriamente!"
“No, non esiste! Signora? Mi dica pure…”
Ebbasta…


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...