Un incontro che mi ha cambiato la vita


Lo so che il titolo può sembrare esagerato, ma, sicuramente, mi ha aperto un mondo completamente  nuovo. Non sconosciuto, ma sempre visto solo dall’esterno. Sto parlando di Internet, dei siti e dei blog di cucina. Adorando cucinare, ho sempre curiosato, invidiato le abilità altrui…e copiato, tentando di ottenere gli stessi risultati benché le farine senza glutine siano difficili da domare.
Questa estate ho conosciuto Serena. I nostri mariti si conoscevano da tempo, per lavoro e per “quella pausa caffè e chiacchera del venerdì pomeriggio”.
Bene.
Essendo,  per le contaminazioni da glutine,  paranoicoossessivocompulsiva (!!!)  ed anche un po’ sfigata, preferisco invitare  a cena.
Cucinare non mi pesa, a dire il vero, è l’unico momento della giornata in cui mi rilasso, spengo il cervello, non penso a nulla e, per una super-razionale come me, è meraviglioso. Ed adoro avere ospiti, anche se, il primo invito, mi agita sempre un pò; tutto deve essere buono e perfetto.
Invitare Serena mi turbava non poco…se avessi avuto un minimo di confidenza e stronzitudine, avrei invitato il marito, ma non lei.
Serena è una foodblogger che da qualche mese ha creato un sito, un bellissimo sito: cucinailoveyou…molto seguito ed apprezzato.
…Ed io l’ho invitata a cena…
Da quella sera, Serena mi ha aperto il suo mondo; mi ha ospitato nella “sua casa”, riservandomi una cameretta tutta per me: la pagina “senza glutine” del suo sito.
Ed è bellissimo, tanto che mi ha dato l’ispirazione ed il coraggio di intraprendere questa nuova avventura.
Un’avventura fatta di farine appiccicose e , se possibile, di tanti consigli e risposte.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...